Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 1 aprile 2016

"CHIMERE" ALLA STAZIONE DELLE IDEE

Borgaro - A Consigli(o) d’Autore 2016 lunedì 4 aprile la scrittrice napoletana Annavera Viva presenta “Chimere” alla Stazione delle Idee in via Diaz 15.
(Dario De Vecchis)




Un gradito ritorno per il Circolo Letture Corsare quello della scrittrice napoletana Annavera Viva. Donna di grande passione presentò nella rassegna Stile Libero 2014 il suo primo romanzo “Questioni di sangue” dopo aver ricevuto nell’edizione 2013 del premio letterario  Racconti Corsari una menzione speciale della giuria per il racconto “Un alto concetto di dignità”. E’ aiutata anche dal suo cognome ma anche da tanta voglia di scrivere e saper narrare una città Napoli, sua città di adozione perché lei salentina, e in particolare una quartiere di quella città: La Sanità. Basterebbe questo per incuriosire chi ancora non ha conosciuto questa scrittrice e il suo impegno letterario che ha avuto un ottimo giudizio di pubblico e di critica.
In questo secondo libro “Chimere”, che verrà presentato lunedì 4 aprile a partire dalle ore 21 alla Stazione delle Idee di via Diaz 15, Annavera Viva ritorna nei luoghi della sua Napoli tanto amata e in particolare nel quartiere della Sanità. Un amore della scrittrice per questo quartiere che come lei  ricorda “è il cuore di Napoli ma è un isola perché chi arriva in questa città ci deve andare”. Un luogo esoterico e molto legato al culto della Morte basta visitare la sua chiesa principale Santa Maria della Sanità o il cimitero delle Fontanelle”. Se nel primo romanzo la scrittrice raccontò la storia  di un conflitto di sangue di due fratelli che si rivedono dopo 40 anni uno parroco padre Raffaele l’altro un boss della malavita don Peppino, questa volta il prete aiutato dall’instancabile Assuntina si trova a dover districare la matassa di un delitto che accenderà vecchi e nuovi scandali con al centro il mondo delle drag queen, appunto “chimere” con al centro la bellissima e letale Brunella alias Antonio Capasso. Un torbido mondo questo che incontra padre Raffaele che sospetta che il delitto commesso possa risalire alla mente criminale di suo fratello Peppino boss della camorra.
Ad accompagnare Annavera Viva sarà lo scrittore Andrea Borla uno dei pilastri del Circolo Letture Corsare e anche questa presenza darà alla presentazione del 4 aprile quel tratto gustoso e godibile che attraversa tutta l’attività del convivio letterario borgarese.