Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 12 aprile 2016

BORGARO, I TAGLI AI SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI IN CONSIGLIO GRAZIE AL M5S

Ancora tagli ai servizi socio assistenziali. Una situazione non nuova, purtroppo, e che ha indotto i consiglieri del Movimento Cinque Stelle Cinzia Tortola e Alessandro Carozza a presentare un’interrogazione in Consiglio comunale. Pur sapendo che si tratta di questioni che esulano dalle possibilità decisionali del sindaco e della Giunta: "Chiediamo, però, al Consiglio di esprimersi pubblicamente su questa situazione - commentano - Una situazione che arreca non pochi disagi alle persone con disabilità e alle loro famiglie".
A cadere sotto la scure dei tagli, questa volta, i servizi per le persone disabili che frequentano i Centri Diurni di Borgaro, Ciriè e Mathi, per i quali risultano essere stati sospesi quei centri estivi che spesso rappresentano l’unica opportunità di socializzazione per la persona e di sollievo per la famiglia. E anche per quanto riguarda i servizi di trasporto da e per i Centri, e per le attività offerte dagli stessi, si è avuta una contrazione significativa, tant’è che oggi si risponde a circa il 60 per cento delle necessità presenti. "Da molti anni, infine, - concludono i due consiglieri pentastellati - le famiglie e le associazioni segnalano la carenza di personale, considerano che la normativa sui Lea prevede l’apertura per 40 ore settimanali, a fronte delle 28 ore attuali".