Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 9 aprile 2016

CASELLE: COMUNE, SCUOLE, ASSOCIAZIONI E COMMERCIANTI UNITI SUL TEMA DELL'ALIMENTAZIONE. E DOMANI (DOMENICA 10) ARRIVA LA FIERA


Se l’unione fa la forza è certo che Caselle ha trovato la ricetta per trasformarsi in comunità coesa. La dimostrazione arriva dal progetto, perché di questo si tratta, che ha visto lavorare insieme scuola, commercianti, associazioni e naturalmente Comune.
Un lavoro sul cibo, l’alimentazione, le peculiarità territoriali, sfociato giovedì sera in un convegno che ha visto al tavolo dei relatori tutti gli attori coinvolti. Dalla dirigente dell’Istituto Comprensivo, Loredana Meuti che ha spiegato come la scuola da anni impegnata  nell’educazione alla salute e in rete con altre scuole nel progetto “Profili di salute” abbia deciso di uscire allo scoperto, abbandonando l’autoreferenzialità tipica delle istituzioni scolastiche, al professor Biagio Magaudda, referente del progetto vero e proprio che per poter funzionare si è dato una policy da rispettare rigorosamente, a Rosanna Zivoli arrivata a Caselle grazie al potenziamento dell’organico che ha consentito di andare oltre le parole, organizzando, grazie alle sue specifiche competenze perfino un laboratorio per l’estrazione del DNA da una banana.
Si è parlato di etichettatura degli alimenti con il vicepresidente provinciale di Coldiretti, Paolo Odetti. La più grande organizzazione agricola italiana chiede da anni un etichettatura dei prodotti che consenta ai consumatori di sapere con certezza dove vengono prodotte le materie prime e di poter quindi scegliere liberamente, ma in totale consapevolezza. Giorgio Aghemo ha illustrato la questione obesità infantile, divenuta ormai un fatto sociale rilevantissimo, dal momento che un bambino su quattro in Italia soffre di obesità. Aghemo si è poi soffermato anche sul tema del malnutrizione negli anziani che porta alla cosiddetta anoressia senile. Intenso e emozionante alla fine l’intervento di Giovanni Verderone, l’allevatore casellese, che da anni riesce a coinvolgere grazie alla sua passione e amore per la terra bambini e ragazzi.




I lavori eseguiti alla scuola materna "Andersen"




















Il clou della manifestazione è domani, domenica 10 aprile con la seconda edizione di “Agricoltura e commercio tra passato e futuro”. In tutto il centro storico, dalle 10, ci saranno stand enogastronomici con cibi del territorio; giochi antichi; balli country e provenzali, gimkana di trattori e trattorini a pedali per i bimbi; veicoli e attrezzature agricole di un tempo e attuali. Si potrà vivere l’atmosfera di una giornata in cascina, assistere alla mungitura e preparazione dei formaggi. Si potrà vedere la transumanza, preceduta dal corteo storico “Alla corte di Margherita”, le esibizioni degli sbandieratori e molto altro ancora. Nel pomeriggio saranno premiate le opere a tema realizzate dai bambini delle scuola casellesi.