Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 28 aprile 2016

Caselle, presidio in aeroporto. Tre licenziate dalla Borbonese

Prosegue ad oltranza il presidio dei lavoratori aeroportuali, all'area partenze, a sostegno di tre lavoratrici licenziate. Le tre donne, commesse della boutique "Borbonese", hanno appreso solo qualche giorno fa che il loro contratto di lavoro, in scadenza il 30 aprile, non sarebbe stato rinnovato  e al loro posto sarebbero arrivate tre nuove lavoratrici. Il negozio Borbonese uno (oltre il Duty Free) degli esercizi commerciali situati al di là dei gates, sono da un paio d'anni in gestione al gruppo tedesco Heinemann. Le tre donne già  in forza da tempo nelle boutique aeroportuali con contratto a tempo indeterminato, erano state assunte a tempo determinato due anni fa.  "La cosa grave è che questo licenziamento - spiega Sabatino Basile della Cisl - non avviene per chiusura del punto vendita ma solo per assumere tre nuove commesse più giovani. Questo ovviamente sta creando notevole preoccupazione anche tra gli addetti degli altri negozi della società tedesca. Non vorremmo che questo fosse solo il primo passo. Chiediamo, quindi, a Sagat e al Comune di Torino di intervenire perché è un licenziamento fuori dalle regole, non accettabile". Se la situazione non sarà risolta (il sindacato chiede il reintegro delle tre lavoratrici) lunedì 9 maggio, fuori dall'atrio partenze ci sarà una grande manifestazione con tutti i delegati sindacali.

I lavoratori in presidio da mercoledì