Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 28 aprile 2016

Caselle, torna la fiera dji rastrei e dle capline

Elio Vigna Suria
Torna puntuale la  fiera "Dji rastrei e dle capline", come da tradizione la prima domenica di maggio, quindi quest'anno il 1.
Organizzata dall'assessorato al commercio del Comune, la fiera come sempre proporrà, nelle diverse vie di Caselle, bancarelle con merceologie differenti, mentre in piazza Boschiassi, come di consueto prenderanno posto le associazioni del territorio. Un evento fieristico nel segno della consuetudine.
La manifestazione prevede anche un'iniziativa curiosa ed originale. Elio Vigna Suria, pastaio casellese, con una bottega artigina in via Roma, predsente sul territorio dal lontano 1963, insegnerà, a chi vorrà partecipare, a fare la pasta artigianale: gli agnolotti il mattino dalle 10,30 e le tagliatelle dalle 16,15. E, chi non sarà stato in grado di produrre agnolotti decenti, niente paura alle 12,45, potrà pranzare a Km 0 con prodotti del pastificio (pranzo prenotabile fino ad esaurimento posti). Una proposta, quella di Elio Vigna Suria che fa seguito al progetto della Regione in cui è stato inserito come "bottega scuola". "A marzo ho partecipato al bando e tra tutte le attività rigorosamente artigianali  che si sono proposte  - spiega - la mia è uno dei cinque pastifici prescelti. Lo scopo è insegnare ai giovani mestieri artigianali che rischiano se no, di andare irrimediabilmente persi". I giovani che hanno presentato domanda per fare la formazione in una delle "botteghe scuola" sono stati 16 mila. Un vero record. Al pastificio Vigna è arrivata Martina, 26 anni, che non solo sta imparando le tecniche, ma anche quella passione necessaria per portare avanti un mestiere così importante e chissà, anche carpire qualche segreto del maestro.