Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 3 maggio 2016

Borgaro, concorso "Basilicata": premiati i vincitori

La dodicesima edizione del premio letterario “Basilicata”, promosso dall’associazione lucana “Orazio Flacco”, ha vissuto sabato scorso, nell’auditorium della media borgarese “Levi” il suo ultimo atto: la premiazione degli elaborati vincitori.
Molti i componimenti pervenuti in questo 2016, e di tutti di ottimo livello, e molto anche il pubblico che assistito alla cerimonia. Un elemento di soddisfazione non indifferente per il presidente del sodalizio, Raffaele Terlizzi, che nel corso del pomeriggio ha incassato anche i complimenti del sindaco, Claudio Gambino, per l’ottimo lavoro svolto sul territorio dall’associazione, nonché della delegazione di Lavello, guidata dal consigliere Laura Paradiso.
Per quanto riguarda la categoria riservata alla seconda media, il terzo posto (una borsa di studio di 100 euro) è andato a Giulia Mitton, della II A di Mappano (coordinata dal professor Massimiliano Bombonati): nello svolgimento della traccia 3 (“La televisione risulta essere una fedele compagna dei ragazzi della tua età. Esprimi le tue considerazioni a riguardo, citando gli aspetti positivi e negativi che, a tuo parere, essa presenta) ha ottenuto un punteggio di 24,5. Solo mezzo punto in più per Mirko Giraldo, della II A della Levi di Borgaro. Mirko, coordinato dalla professoressa Tiziana Norelli, ha fatto sua la borsa di studio di 150 euro, svolgendo sempre la traccia 3. Ancora la II A borgarese, e la professoressa Norelli, sul gradino più alto del podio con Giulia Insalaco che, con i suoi 25,5 punti ottenuti con lo svolgimento della traccia 1 (“Da sempre l’uomo, attraverso le scoperte e le invenzioni, ha cercato di migliorare il proprio modo di vivere, a volte danneggiando notevolmente la “natura”. Cosa ne pensi? Tutto ciò che abbiamo è veramente necessario?”), ha ottenuto la borsa di studio da 200 euro.
Nella categoria “terza media”, la giuria ha voluto assegnare due segnalazioni di merito, andate a Sara Vecchiani e ad Andrea Musuraca, rispettivamente della III A e della III E di Borgaro (coordinati dagli insegnanti Messina e Bertone). Quinto posto, e borsa di studio di 100 euro, per Stefano Falcetto, della III B di Lavello (coordinato dalla professoressa Daniela De Nigris), quarto per Francesca Sanna (III A di Mappano, professor Bombonati, e borsa di studio da 100 euro), terzo per Alessia Giuliano (III B di Mappano, professoressa Carla De Tullio, e borsa di studio da 150 euro) e secondo per Martina Fadda (III A di Mappano, professor Bombonati, e borsa di studio da 200 euro). Il primo posto prende, invece, la strada di Lavello. Grazie ad Anna Chiara De Rubeis che, con la traccia 5 (“Immagina di avere a disposizione la macchina del tempo che di colpo ti proietta nel futuro e ti ritrovi già adulto. Prova a descrivere te stesso e la tua vita come vorresti che fosse. Il testo deve contenere indicazioni relativamente a età, aspetto fisico, carattere, atteggiamenti, famiglia, professione, amici, interessi e altro”) ha fatto suoi i 250 euro a disposizione per il componimento migliore. Componimento che, tra l’altro, ha raggiunto la votazione, mai vista prima, di 28,5. Un ulteriore motivo di soddisfazione per Anna Chiara, che ha seguito tutta la premiazione grazie ad un collegamento internet.