Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 20 maggio 2016

Borgaro, il 23 maggio Giornata della Legalità con gli alunni della scuola media "Levi" intorno all'albero Bruno Caccia.

Gambino pianta l'albero dedicato a Bruno Caccia il 22 maggio 2015
Giornata nazionale della Legalità, il 23 maggio,che ricorda tutte le vittime uccise dalle mafie e in particolare la strage di Capaci del 23 maggio 1992, si rinnova l’impegno che vede impegnate in rete l’associazione Parole e Musica onlus, il comune di Borgaro e la scuola media “Carlo levi” intorno all’albero Bruno Caccia”, il primo in Italia e che è stato  piantato lo scorso anno nell’aiuola di via SS. Cosma e Damiano angolo via Italia.
Sarà una giornata di forte impegno per la legalità che suggella con questo appuntamento conclusivo il corso sulla legalità che si è tenuto nelle settimane passate nelle scuole medie borgaresi ed al quale hanno partecipato le alunne e gli alunni delle prime e seconde classi della “Carlo Levi” grazie alla collaborazione con l’associazione Libera Piemonte, che ha messo a disposizione a titolo gratuito alcune sue educatrici e ha dato la possibilità di incontrare nel mese di aprile la professoressa Paola Caccia, figlia del magistrato ucciso dalle organizzazioni mafiose nel 1992 a Torino.

Come lo scorso anno la cerimonia avverrà intorno all’Albero Caccia e partirà alle ore 11,00 alla presenza del sindaco Claudio Gambino, l’assessore alla P.I. Marcella Maurin, i rappresentanti del Presidio di Libera di Leinì e di Agende Rosse. Ricordiamo che l’albero un acero giapponese dalle foglie rosse è stato donato dall’associazioni Parole e Musica onlus, Progetto OASI e Circolo Culturale “E.Berlinguer”. L’iniziativa, in caso di pioggia, si terrà al Cinema Teatro Italia sempre a partire dalle  ore 11. (Dario De Vecchis)


Studenti e sindaco Gambino intorno all'albero "Caccia"
I "pizzini" degli studenti con le riflessioni contro la mafia




Studenti e delegazione dei Siciliani borgaresi con il loro labaro