Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 7 maggio 2016

Mappano, Bambini con intossicazione alimentare?

E' un mistero. Almeno per ora non è chiaro cosa abbia prodotto tanti malesseri (nausea, vomito e diarrea) nel 15% dei ragazzi che dalla scuola d'infanzia alle medie frequentano l'Istituto Comprensivo "Giovanni Falcone", o meglio che utilizzano la mensa gestita dalla Camst. Sta di fatto, però, che i malesseri ci sono stati e molti genitori, per i loro figli, sono addirittura stati costretti a ricorrere alle cure del pronto soccorso.
Il pasto incriminato (ora al vaglio dei laboratori dell'Asl di via Bologna) sarebbe quello di giovedì scorso, ma per il momento è difficile dire cosa e se qualcosa abbia davvero disturbato stomaco e intestino dei bambini colpiti. L'unica cosa certa è che molti alunni e qualche insegnante è davvero stato male. "Sapremo se i pasti della mensa c'entrino qualcosa solo martedì - spiega il presidente del CIM, Valter Campioni - per il momento sono solo supposizioni senza fondamento. Tra l'altro non mi risulta ci siano state diagnosi, tra chi è andato in ospedale, di intossicazioni alimentari. Non è escluso visto il numero esiguo di ragazzi colpiti che si tratti, come mi hanno spiegato alcuni pediatri che oiperano sul territorio, di semplici virus influenzali". Qualsiasi conclusione, dunque, è rinviata di qualche giorno. E' chiaro che se dovesse essere responsabile qualcuno dei piatti serviti giovedì scorso in mensa, il consorzio dovrebbe prendere provvedimenti.