Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 19 giugno 2016

Mappano, premiazione VII edizione Torneo "Peppino Impastato"

Angelo Previati
Anche un torneo di calcio, organizzato con tenacia e passione da anni, può letteralmente dare “un calcio” a quell’universo negativo, fatto di disvalori, come è quello rappresentato dal sistema mafioso, in tutte le sue articolazioni. Succede a Mappano, da anni. Sette per l’esattezza. Dove la Mappanese Calcio, dai suoi vertici fino all’ultimo dei suoi giocatori, promuove un Torneo di Calcio, dedicato alla memoria di Peppino Impastato, il giovane siciliano, che per aver “osato” sfidare e dileggiare i boss del suo Paese, fece una morte orrenda, dilaniato da una esplosione, lo stesso giorno in cui venne ucciso dalle Brigate Rosse il presidente della Dc, Aldo Moro. Per molto tempo su Peppino Impastato, scivoloso un denso, inesorabile oblio, tipico del mondo mafioso, per cancellarne la sua storia, la sua vera tragica fine, i mandanti e gli esecutori. Fortunatamente, dopo un lunga battaglia giudiziaria ed un serrata, quanto difficile, indagine investigativa, fu ristabilita la verità sulla morte di questo giovane ragazzo. Da allora, non solo in Sicilia, in tutta Italia, è un susseguirsi di iniziative, manifestazioni, libri, film, e anche tornei sportivi, per ricordarne la figura, e soprattutto per trasmettere ai più giovani, i sani valori della legalità e della giustizia. A Mappano, si sono svolte le premiazioni del torneo, alla presenza del senatore del Pd Stefano Esposito, del sindaco di Borgaro Claudio Gambino e dell’assessore Marcella Maurin. Nelle precedenti edizioni, ci fu anche il procuratore Giancarlo Caselli, a premiare le varie squadre vincitrici del torneo. Il senatore Esposito, prima delle premiazioni ha sottolineato come “Il rispetto della legalità valga in tutti i settori. Che se anche può apparire più lunga, la strada della legalità, ne vale sempre la pena, percorrerla a testa alta, fino in fondo”. Mentre il sindaco Gambino, ha voluto ringraziare i tanti piccoli atleti che hanno partecipato al torneo, ed i vertici della Mappanese Calcio che danni si impegnano per questo memorial e per veicolare fra i più giovani i sani principi della legalità e della giustizia, quelli in cui credeva Peppino Impastato. (Davide Aimonetto e Nadia Bergamini)






La prima classificata la Mathieu Lanzese.

Il Senatore Stefano Esposito

La terza classificata 

La seconda classificata "Il Fiano"

La quinta classificata Centro Campo
con l'Assessore Maurin

La Pro Collegno
La Mappanese.

La quarta classificata la Eureka Pro Settimo,
con il presidente del Cim Valter Campioni
                              
Il Settimo.                                                                                                Il Football Mappano
Marta, l'unica calciatrice presente al Torneo.


Il presidente Morando consegna una targa
commemorativa al senatore Stefano Esposito 
Il sindaco Gambino, l'assessore Maurin, il presidente Morando,
 il senatore Esposito e Valter Campini


La Mappanese Calcio.