Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 11 luglio 2016

Mappano, riapre il Memory Caffè.

Il Memory Caffè di Antonella Zaccagnino, riapre i battenti, in una struttura completamente nuova, più ampia ed in grado di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più vasta e diversificata. Nato diversi anni fa, come chiosco, all’incrocio di Via Borgaro con Via Parrocchia, nell’area della piazza Cesare Pavese, adiacente all’edicola, il Memory fin da subito ha saputo diventare un punto di riferimento per i mappanesi, e per i tanti clienti di passaggio. Grazie alla lungimiranza e l’intraprendenza di Antonella e del marito Marco Randone, una zona che in passato era poco frequentata, nel tempo, è diventata un preciso punto di incontro per tanti mappanesi. Poi la decisione di ampliare la struttura, renderla ancora più moderna e funzionale. Ed ecco l’inaugurazione, la scorsa settimana, del Memory Caffè nella sua nuova veste. Gestito come sempre dall’affiatata coppia composta da Antonella e Marco, in questa nuova avventura si sono aggiunte le giovani figlie: Marica e Nicole. “Ormai le esigenze della clientela sono sempre più diverse ed articolate – spiega Antonella Zaccagnino – se un tempo un panino ed una birra bastavano come pranzo, oggi la gente chiede piatti freschi, primi dal consumo veloce e leggero. Era inevitabile realizzare una cucina dotata di ogni servizio e soprattutto funzionale. E poi- conclude Antonella – nel periodo più freddo non sempre i clienti si fermavano. Oggi possiamo offrire loro un ampio dehors, riscaldato e chiuso d’inverno, fresco per la stagione estiva”. Insomma i motivi sono tanti, per fare un salto al Memory Caffè in Via Borgaro 19. Non ne resterete delusi.

(Davide Aimonetto)
La famiglia Randone.

L'esterno del Memory Caffè.

Le giovani Marica e Nicole Randone.


Un momento dell'inaugurazione.

La struttura interna.