Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 8 agosto 2016

Caselle – Per combattere la Ludopatia dal 1 settembre nel territorio comunale casellese sarà vietato dalle 8.00 alle 13,0O giocare alle slot machine nei locali autorizzati. (Dario De Vecchis)

Un’ importante mossa è stata messa a segno dalla Giunta comunale del Comune di Caselle con l’ordinanza firmata dal sindaco Luca nei giorni scorsi dell’applicazione rispetto al gioco d’azzardo delle cosidette “limitazioni temporali” che sono prevista dalle Legge Regionale n° 9 per prevenire e contrastare il gioco d’azzardo patologico. Una norma regionale che in parte viene incontro a quello che è un vero problema sociale che in particolare in base all’art. 6 della legge 9 come si legge dall’ordinanza concede la possibilità ai comuni di porre disposizioni temporali all’esercizio del gioco tramite apparecchi per una durata non inferiore alle 3 ore durante l’orario di apertura previsto. “Ritenuto necessario, alla luce di quanto sopra, adottatare un provvedimento a tutela della comunità casellese, volto a limitare l’uso degli apparecchi automatici per il gioco d’azzardo lecito senza impedirne del tutto il loro utilizzo per non menomare la libertà d’impresa, fintanto che tale attività sarà annoverata tra quelle consentite dalla Legge” questo si sottolinea nell’ordinanza che dal 1 settembre impone che dalle “ ore 8 fino alle ore 13 di ogni giorno dell’anno solare compresi i festivi “ non si potrà giocare tenendo spenti gli apparecchi recando apposito avvisi nei locali autorizzati alla clientela sulle motivazioni del provvedimento. Se ciò non avverrà le multe per il mancato rispetto di queste limitazioni la sanzione amministrativa pecuniaria andrà dal 500 a 1500 euro per ogni apparecchio anche se i soggetti destinati alla sanzione possono ricorre al TA.R. entro 60 giorni. Per intanto registriamo un buon passo verso la battaglia contro la Ludopatia e loro vittime !