Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 10 settembre 2016

Borgaro, meno parcheggi (e più sicurezza) in via Italia

Basta dare una scorsa, anche superficiale, alle pagine di Facebook dedicate a Borgaro per capire immediatamente qual è il tema dominante di questi giorni: il “taglio” di alcuni parcheggi (una decina secondo alcuni, una ventina per altri) lungo via Italia. All’altezza della scuola. Una situazione che ha fatto imbufalire i residenti, che in quei posti auto lasciavano i propri mezzi la sera, ed ora si trovano costretti a peregrinare nelle vie vicine per poter trovare uno spazio libero. E alle contumelie dei residenti, si aggiungono anche quelle delle forze di opposizione: «Una decisione senza senso - tuona Marco Latella - Ora l’Amministrazione si impegni a concedere, gratuitamente, l’utilizzo dei posti auto comunali nel parcheggio interrato, per andare incontro alle esigenze di quei cittadini che non sanno più dove lasciare il proprio mezzo».
Se la città ci ha perso in parcheggi, ci ha guadagnato però in sicurezza: «Proprio questo è stato il senso dell’intervento realizzato con il rifacimento della segnaletica, che poi interesserà anche altre zone della città - specifica l’assessore Luigi Spinelli - Mettere in sicurezza quel tratto di strada, nel quale non solo passa la linea del trasporto pubblico, ma si trova in prossimità di una scuola, con alcuni attraversamenti pedonali ai quali, probabilmente, se ne aggiungerà un’altro. Bisogna poi ricordare che quegli stalli erano provvisori, realizzati quando la città era interessata dai lavori del teleriscaldamento, con numerosi cantieri in diverse strade. Col passare del tempo, poi, le normative sono cambiate, e non abbiamo fatto altro che adeguarci a quanto prescritto, per garantire la necessaria sicurezza a chi percorre la strada. Non a caso abbiamo ricevuto i ringraziamenti degli autisti del 69, che ora possono percorrere il tragitto con una visibilità maggiore e senza pericolo alcuno».