Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 9 settembre 2016

Mappano, tre indagati per la mensa scolastica

Tra il 4 e il 5 maggio scorso una quarantina di bambini della scuola elementare e materna e due insegnanti di Mappano furono colpiti da strani e inspiegabili malesseri dopo aver consumato il pasto nella mensa scolastica. Oggi a distanza di mesi la Procura della Repubblica ha iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di somministrazione di alimenti nocivi e lesioni colpose tre persone, i responsabili della Camst,  la società  che serve i pasti  con sede e cucina in via Palazzetto, e della ditta che ha fornito la partita di manzo affumicato contaminato da lusteria su cui si sono concentrate le indagini dell'Istituto Zooprofilattico di Torino. In un primo momento era sembrato che a creare il malessere fosse stato il bacillus Ceres,  ma da successive analisi era risultato che l'alimento incriminato fosse invece proprio il manzo affumicato. Le indagini sono state condotte dal dottor Vincenzo Pacileo. Ora i Comuni di Borgaro e Caselle, alla vigilia della riapertura delle scuole, dovranno decidere se recidere il contratto con la società che tra l'altro serve i pasti anche agli alunni, oltre che di Mappano,  di Borgaro e Caselle.