Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 4 ottobre 2016

Borgaro- Rinviata a sabato 15 ottobre la festa del Progetto "Altro tempo - 0-6" . Le formelle delle piccole mani dei bambini partecipanti al progetto “Altro Tempo-O-6” saranno collocate sul muretto della scuola materna presso il parco Don Banche.

Avevamo annunciato nei giorni scorsi l'organizzazione per il prossimo sabato 8 ottobre la festa del Progetto "Altro Tempo - 0-6" per la posa sul muro di cinta esterno della scuola materna di via Garibaldi delle formelle d’argilla con impresse le piccole mani posate dai bambini durante l'altra  festa organizzata lo scorso 25 giugno al Parco Don Banche. Per vari impegni istituzionali è stata rinviata a sabato  15 ottobre sempre al mattino. Ricordiamo che a conclusione della festa di giugno era stato preso l'impegno da parte degli organizzatori  di incontrare tutti i partecipanti al Progetto nel mese di ottobre è così avverrà. Grazie all’abilità di Michelangelo Bertuglia presidente di Parole e Musica onlus, associazione che ha aderito al progetto, le formelle sono pronte e come ci ricorda Sergio Cagnin presidente di Progetto OASI, capofila di alcune associazioni locali che ne hanno materialmente preso parte, verranno collocate sul muretto esterno della scuola materna . Sono oltre 40 e messe in fila faranno sicuramente un ottimo effetto ! L'evento del 15  ottobre  sarà anche l’occasione in particolare per l’assessore alla P.I. Marcella Maurin di fare il punto della situazione e di annunciare una gradita notizia per il futuro di questo progetto che ricordiamo ha avuto il supporto finanziario della Compagnia di San Paolo con la collaborazione del comune di Borgaro, l’ASL TO4, l’Istituto Comprensivo , la Biblioteca Comunale . Ricordiamo che il progetto nasce dall’idea di un’azione educativa, ludica e formativa per bambini borgaresi di età inferiore ai tre anni, circa 240 unità, per i loro genitori finalizzata a incrementare l’offerta di strutture e operatori già presente sul territorio.(Dario De Vecchis)
Michelangelo Bertuglia e l'assessore Marcella Maurin
Michelangelo Bertuglia e i bambini pronti per le impronte