Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 9 dicembre 2016

Borgaro – Aperta la mostra di pittura collettiva “Voli-Fiori-Colori” organizzata dall’associazione “Ginestra” in Municipio dal 9 .

Associazione La Ginestra con alcuni pittori che espongono
Il Municipio di Borgaro come location per una nuova proposta artistica con la mostra collettiva di pittura dal titolo “Voli-Fiori-Colori” organizzata dall’associazione dei calabresi “la Ginestra” . La mostra si apre oggi  9 dicembre alle ore 17 con la partecipazione del sindaco Claudio Gambino e il vicesindaco Federica Burdisso. Rimarrà aperta fino al 22  dicembre con la partecipazione di un lungo elenco di pittori :Rosa Sasso, Marina Buttera, Roberto Leone, Ida Tonini, Albertina Bono, Giusy Colosimo, Rachele Sabatino, Mariangela Gorgerino, Giampiero Polonini, Patrizia Gentina, Iole Santo Pio, Laura Scavelli, Carla Curcio e Giusy Romano. Come si può notare una mostra quasi totalmente al femminile e anche questo dato sarà stimolo per visitarla. Gli orari di apertura vanno dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 in corrispondenza con gli orari di apertura del comune. L’abbiamo visitata in anteprima e nella visita ci ha accompagnato la signora Iole Santo Pio che ha rimarcato che la mostra è un impegno dell’associazione che vuole proporre a Borgaro iniziative che avvicinino all’arte i borgaresi attraverso temi che sono comprensibili e che possono catturare l’attenzione del visitatore. Altro tema importante è che le pittrici e i pittori che espongono non sono artisti ma persone della porta accanto con il loro lavoro, i loro impegni ma che si cimenta nel dipingere e nel confronto anche tecnico con gli altri, per migliorare e per ricercare sempre nuove strade artistiche. Fra tutti ci piace segnalare Roberto Leone con il quale abbiamo scherzato sulla presenza maggioritaria delle donne a questa mostra ma abbiamo apprezzato per i suoi quadri che mostrano una notevole capacità tecnica e artistica. Un consiglio? Visitatela. (Dario De Vecchis)


Roberto Leone accanto a due sue opere