Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 18 dicembre 2016

Caselle – Sabato 17 dicembre un concerto di Natale con i fiocchi quello della Filarmonica La Novella .

Un concerto di Natale quello andato in scena ieri sera della Filarmonica La Novella nella chiesa di Santa Maria a Caselle che ha non solo seguito i canoni classici che si utilizzano in queste occasioni ma che ha sorpreso in certe esibizioni con una bella costante:
saper far musica divertendosi e con un tocco di pazzia che non guasta mai . Lo hanno dimostrato subito tutti i musicisti e musiciste, con il berretto d’ordinanza da Babbo Natale,  partendo sotto  l’abile direzione del maestro Flavio Bar suonando  il Te Deum di Charpentier , noto come la musica dell’Eurovisione e l’Inno alla Gioia di Beethoven ! Potrebbe bastare questo attacco scriviamo pure ouverture ma non basta e per tutta l’ora e mezza di suoni e canti La Novella è sempre più salita in cattedra in un mix tra il sacro e profano miscelando con cura musiche di Mascagni, commovente l’Intermezzo della Cavalleria Rusticana, gli evergreen Wham con Last Christmas , le musiche di natalizie raccolte argutamente  nella composizione Christmas Ouverture, l’intramontabile What Wonderful World di Louis Armstrong  fino ad arrivare alle composizioni eseguite con il bel canto di Chiara Novero. Un tripudio di suoni fino al finale con l’immancabile finale di White Christmas quel Bianco Natale di serenità augurata ai tantissimi presenti dalla presidente della Novella Chiara Grivet Brancot  , l’assessore alla cultura Erica Santoro e il parroco Don Claudio Giai ma soprattutto dai bambini della Novella con le  poesie recitate da tutti con molta perizia e apprezzatissime. A tutti un buon 2017 anticipato con un gran finale dalla Novella con l’esecuzione della Radetzky Marsch e per alcuni minuti è sembrato di essere a Vienna nella sala dorata dei Musikverein al tradizionale concerto di Capodanno! (DeVeDa)