Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 16 gennaio 2017

Borgaro: «Nessuno ci detta l'agenda»

Luigi Spinelli
«Questa Amministrazione non si fa dettare l’agenda politica da nessuno. Nemmeno dalle forze di opposizione». Ad alzare la voce, l’assessore alle Opere Pubbliche, Luigi Spinelli. Il motivo? Il fatto di aver letto, da parte dei gruppi di opposizione, non solo la legittima soddisfazione per alcuni interventi realizzati sul territorio, ma l’essersi ascritti il merito di quelle stesse opere. «Da parte mia c’è la massima disponibilità ad aprire tavoli di confronto con i gruppi di opposizione, a discutere di tutto, ma di lì a dire che il merito delle cose che stiamo facendo, e che vengono programmate per forza di cose con notevole anticipo, è loro, ce ne corre». A fare andare su tutte le furie l’assessore è stato il posizionamento di nuove pensiline per gli utenti dei mezzi pubblici: «L’ultimo caso ma non il solo - conclude Spinelli - La stessa situazione si è ripetuta, ad esempio, per quanto riguarda la linea 69. Questa Amministrazione lavora per cercare le soluzioni migliori per Borgaro e per i borgaresi. Confrontandosi, ma portando avanti, come detto, la propria agenda. E nessuno può mettere il cappello sulle opere sta realizzando».