Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 4 febbraio 2017

Caselle – Tanta partecipazione alla celebrazione del ricordo dell’eccidio dei partigiani a Prato Fiera di 72 anni fa .


Tanta partecipazione alla cerimonia che ha voluto ricordare a 72 anni  una delle pagine di guerra più dolorose per il nostro territorio:  l’eccidio del 1 febbraio 1945 a Prato Fiera di Caselle.  I dati da rimarcare per questo evento sono la partecipazione nonostante un clima non favorevole e la forte passione con il quale è stato celebrato anche nei discorsi non certo retorici del sindaco di Caselle  Luca Baracco e del vicepresidente  del consiglio della Regione Piemonte  Nino Boeti. La cerimonia organizzata dal Comune e dalla sezione locale dell’Anpi ha ricordato  i  5 partigiani uccisi: Luigi Cafiero, Antonio Garbolino, Andrea Mensa, Adolfo Praiotto e Mario Tamietto. Il corteo delle autorità locali con i gonfaloni e i sindaci  dei comuni di Caselle, Borgaro, Traves, Ciriè, San Maurizio, Leinì , Regione Piemonte, delle  delegazioni dell’ANPI del territorio e  associazioni locali si è mosso alle 10,30 con il ritrovo in piazza Boschiassi e con in testa la banda della Filarmonica “La Novella” ha raggiunto il Sacrario dei caduti in piazza Mensa dove è stata deposta una corona. La cermonia è continuata con i discorsi ufficiali di Baracco e Boeti introdotti dal presidente dell’ANPI di Caselle Giusy Chieregatti. (Dario De Vecchis )