Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 15 febbraio 2017

Mappano, a lezione di integrazione

Il lungo viaggio attraverso il deserto, poi la traversata del Mediterraneo a bordo di un barcone: l’approdo in Sicilia e, infine, l’arrivo a Settimo. Un viaggio lungo e difficile fatto con un solo bagaglio. Un grosso bagaglio contenente sogni, tanta speranza per il futuro e altrettanta paura per il presente che stava vivendo. Oggi, ad anni di distanza, quei giorni sono lontani per Abdullahi Ahmed. Lontani nel tempo ma sempre vivi nella memoria. Per questo proprio lui è stato il protagonista di una serie di incontri con gli allievi dell’istituto comprensivo “Falcone” di Mappano (che proseguiranno nei prossimi giorni) nell’ambito del progetto “Testimonianze di migrazione: viaggio verso l’Italia”. Un punto di vista sulla migrazione diverso e più vero rispetto a quelli visti e sentiti in televisione. E che si è concluso con un lieto fine: l’arrivo a Settimo è coinciso con l’abbraccio della Croce Rossa che lo ha accompagnato in un percorso concluso con la cittadinanza italiana (e anche quella onoraria di Settimo) e un lavoro come mediatore culturale.