Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 31 marzo 2017

Caselle – E’ donna la candidata a sindaco dei 5 Stelle : Enrica Ivaldi .

Per il Movimento 5 Stelle è donna la candidata a sindaco per le prossime elezioni comunali dell’11 giugno a Caselle e si chiama : Enrica Ivaldi.  Ha 54 anni, sposata con un casellese doc, risiede nella città da 25 anni ma è originaria di Acqui Terme , ha due figli di 24 e 20 anni . Questa mattina venerdì 30 in sala Giunta è stata lanciata dai pentastellati casellesi la candidatura alla presenza del consigliere regionale Davide Bono. Ivaldi si è avvicinata al M5S prima come simpatizzante e poi come attivista. Nel passato ha risieduto per alcuni anni in Germania dove si è interessata alle battaglie per la difesa dell’ambiente e l’esperienza svolta in questo ambito nel territorio in particolare per la salvaguardia dello Stura è tema prioritario nel suo programma che punterà alla valorizzazione delle periferie, lo stop alla cementificazione del territorio e la realizzazione di nuove e attrezzate piste ciclabili. Punto importante nel suo programma quello del difesa e tutela del piccolo commercio rispetto alla deriva dei centri commerciali ma che nel caso delle aree ATA con la firma della convenzione di pochi giorni fa non potrà che essere monitorare le varie fasi progettuali della realizzazione del progetto. Altro tema chiave del programma quello classico dell’infrastrutture ad iniziare dall’aeroporto e dai collegamenti ferroviari e su strada dove Ivaldi è pronta a creare con le amministrazioni locali limitrofe e la Città Metropolitana un rapporto di rete soprattutto con le realtà guidate dai colleghi pentastellati. Al margine della conferenza stampa la presenza del consigliere regionale Davide Bono non poteva che stimolare alcune domande sulla vicenda delle elezioni del nuovo comune a Mappano. In quest’ambito Bono ha annunciato che per l’eventuale separazione dell’attuale frazione sia per le ricadute sulle casse comunali che per il personale da ricollocare in Regione i M5S proporranno un emendamento per tutelare i comuni interessati e la ricerca di ulteriori meccanismi istituzionali e burocratici  che tuteli al risparmio la futura formazione della nuova municipalità .