Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 1 aprile 2017

Leinì, ritorna la mostra dei Lego. E questa volta con lo Street food

Lo scorso anno erano state 13mila le presenze in due giorni. Per la seconda edizione (ma non ultima, dal momento che, come ha spiegato il sindaco, Gabriella Leone, questa manifestazione diventerà un appuntamento fisso nel calendario delle iniziative leinicesi) di LeiniGo (che tra le altre cose è uno degli antichissimi nomi di Leinì), in programma al palazzetto maggiore (come lo scorso anno) sabato 8 e domenica 9 aprile (il sabato la mostra dei Lego sarà visitabile tra le 14 e le 19, la domenica tra le 9 e le 13 e tra le 14 e le 18), si punta ad un risultato ancor più eclatante. Anche perché, oltre alla mostra, ci saranno negli stessi giorni altri due appuntamenti.
Ma torniamo all’esposizione dei mattoncini, organizzata dal Comune con la collaborazione dell’Associazione Torinese Tram Storici e di “Sleghiamo la fantasia”: come già avvenuto per la prima edizione saranno allestite molte aree tematiche. La Expo Lego Fan, dove gli appassionati potranno esporre le loro creazioni, diorami, collezioni private e molto altro ancora; l’area Monta e Smonta, con oltre 300 set Lego a disposizione di grandi e piccoli per soddisfare la voglia di costruire; l’area Duplo, con 150 chilogrammi dei grandi mattoncini colorati per i bambini da 0 a 4 anni; l’area Mosaico, per costruire insieme un grande mosaico, dalla superficie di 14 metri quadrati, raffigurante un palazzo di Torino (lo scorso anno il mosaico era stato montato e smontato per ben tre volte); l’area Mercatino, in cui i collezionisti potranno trovare pezzi sfusi e scatole, e infine l’area Torino in mattoncini, un grande plastico raffigurante i più importanti palazzi e monumenti di Torino (compresi i due stadi) che quest’anno offrirà anche il duomo e una piacevole e leinicesissima novità, vale a dire la rappresentazione del palazzo comunale, della torre e del porticato. Prevista anche questa volta la navetta che porterà i visitatori alla zona della Cittadella.
A fare da contorno una manifestazione promossa dai commercianti nella zona del centro non interessata dal lavori, e poi la tre giorni dedicata allo Street food in piazza Bonarroti (alle Betulle), organizzata con la collaborazione dell’Aici, l’associazione italiana dei cuochi itineranti. Una manifestazione che punta alla qualità, oltre che alla varietà dei cibi offerti. Saranno venticinque gli stand presenti, a rappresentare quasi tutte le regioni italiane, e che offriranno primi, secondo, dolci e le immancabili birre artigianali. «E non è escluso - commenta l’assessore Fabrizio Troiani - che verso settembre si possa proporre una seconda iniziativa di questo tipo, questa volta nel centro cittadino».