Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 25 maggio 2017

Corte dei conti - Tar: 1 a 1 tra Comuni e "indipendentisti"

Finisce in pareggio, uno a uno, il primo confronto burocratico tra i Comuni cedenti e i fautori dell’autonomia amministrativa di Mappano. Perché se il parere della Corte dei conti all’esposto di Settimo, ma fatto anche a nome e per conto di Leinì e Borgaro, aveva in qualche modo dato ragione agli “indipendentisti”, su un ricorso presentato dal Comitato pro Mappano il Tar cassa le motivazioni dei firmatari. Respinto, infatti, il ricorso inoltrato per contrastare la decisione dei due Comuni (e prossimamente anche di Settimo) di richiedere l’abrogazione della legge regionale con cui si era istituito il nuovo Comune. Sostanzialmente il ricorso evidenziava una disparità di trattamento nei confronti tra i cittadini dei concentrici e quelli di Mappano. Disparità non vista dal Tar, che ha pure bollato come generiche, e quindi non convincenti, le presunte violazioni di norme costituzionali evidenziate.
Cosa cambia dunque? In sostanza nulla. Il parere vero, quello che conta e che davvero potrà dire se Mappano avrà il suo sindaco a giugno o il tutto dovrà essere rinviato, arriverà solo il 31 maggio prossimo.