Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 26 giugno 2017

Caselle, volano (di nuovo) le tegole in centro

Quando passa un aereo sopra la loro abitazione, la famiglia Vota non pensa ai viaggi o alle mete esotiche. Pensa alle tegole. Le tegole della propria abitazione. Quelle tegole che, troppo spesso e poco volentieri, vengono “risucchiate” da quegli aerei. È successo, per l’ennesima volta, anche domenica, attorno alle 18. Ad essere spazzata via, una porzione di tetto di almeno 50 metri, con alcune tegole cadute nel cortile sottostante.
«È successo anche la domenica precedente, anche se in quella occasione il danno è stato minore - spiega Giuseppe Vota - Ho preso la scala e ho messo a posto il tetto da solo. Questa volta però la parte colpita era troppo grande. Da solo non ce l’avrei fatta. Ho immediatamente avvertito il sindaco: lui, a sua volta, ha allertato i Vigili del fuoco, che ora stanno risistemando il tetto. E per fortuna non ci sono stati danni alle persone. Ero qui, nel cortile, con un amico quando è successo. Giusto qualche metro indietro. Ci è andata bene davvero».
Non è un fenomeno nuovo, quello delle tegole che vengono risucchiate dalle aerei in fase di atterraggio al vicino aeroporto. Un fenomeno noto e conosciuto, che si ripete ogni volta che si verifica una combinazione particolare di vento, pressione, altezza e direzione degli aerei. E poi entra in ballo anche un ennesimo fattore: la fortuna. Quella fortuna che ha fatto sì che, negli anni, le tegole risucchiate siano finite nei cortili, in strada. A volte sulle auto in sosta, senza mai, però, colpire qualcuno. Ma la fortuna, a differenza del vento, prima o poi finisce...