Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 9 giugno 2017

Gli alfieri della lista "Mappano in Comune"

Conosciamo gli alfieri della lista "Mappano in Comune".
 
Ercole Carpanetto, 47 anni, sposato con Fulvia, due figlie, Cinzia e Gaia, è responsabile del controllo qualità di un’importante azienda e vice presidente dell’associazione di open source “Prometeo”. Tra i suoi hobby, la lettura e l’home brewing, ossia la birrificazione domestica. L’ultimo libro che gli ha tenuto compagnia è stato la storia di Julian Assange, giornalista, programmatore e attivista australiano, creatore di WikiLeaks, il sito web che ha reso pubblici centinaia di documenti statunitensi riservati e confidenziali. Ama moltissimo la musica rock. Far partire la macchina comunale e fornire qualche servizio in più ai mappanesi sono tra le prime cose da fare, se la lista vincerà le elezioni.

Danilo Lerda, 56 anni, sposato con Barbara, padre di Alessandra e Viviana e nonno della piccola Dalia, è un finacial manager che ha iniziato la sua carriera come semplice operaio. Adora andare in mountain bike e correre. Il libro che maggiormanete ha lasciato un segno nella sua vita è  “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach, un vero e proprio cult degli anni ’70. Ama tutta la musica italiana e predilige artisti del calibro di Jovanotti e Rovazzi. Tra le prime cose da fare in caso di vittoria ci sono le strade da sistemare e le piste ciclabili da realizzare.

Carlo Loiacono, 48 anni, padre di Diego, è impiegato tecnico presso una multinazionale. È stato per anni istruttore di Karate a Caselle e Mappano, fino a che un incidente gli ha tolto il grande piacere di vedere crescere gli atleti. Tra i suoi hobby, naturalmente, un posto di rilievo continua ad averlo lo sport e il karate in primis. L’ultimo libro che ha letto è stato “Momenti di trascurabile felicità” di Francesco Piccolo. Ama la musica in generale, dalla classica alla contemporanea. In caso di vittora la prima cosa da fare, a suo parere, è la ricucitura fra tutti i gruppi che partecipano alle elezioni. Questo per il bene di Mappano.

Alessandro Matera, 26 anni, un fratello, laurea in Ingegneria Meccanica, lavora per un’impresa di impianti industriali. Tra i suoi hobby, lo sport, la lettura e il cinema. L’ultimo libro che ha letto è “La paranza dei bambini” di Roberto Saviano. Ama tutta la musica in generale e predilige i Linkin Park, il gruppo musicale statunitense di alternative metal molto apprezzato dal pubblico giovane. Se la lista vincerà le elezioni, secondo lui, la prima cosa da fare è la sistemazione delle strade.  

Davide Battaglia, 42 anni, sposato con Samantha, padre di Simone e Aurora, è un consulente del lavoro e tributario, rappresentante del Comitato per Mappano Comune. Ama il calcio e la bicicletta. Il libro che più gli è entrato nel cuore, lasciando un segno nella sua vita è “Se questo è un uomo” di Primo Levi. Predilige i cantautori italiani, in particolare Vasco Rossi e Biagio Antonacci. Se la lista vincerà le elezioni, vorrebbe riportare i servizi di assistenza sanitaria sul territorio.

Massimo Tornabene, 44 anni, sposato con Maria Pia, ha due figli, Enrico e Leonardo. Lavora come responsabile delle risorse umane e delle relazioni sindacali. Tra i suoi hobby, la montagna (non a caso è iscritto al Cai) e la lettura. L’ultimo libro letto è “Le otto montagne” di Paolo Cognetti. In ambito musicale ascolta di tutto, da Bach a Coltraine. In caso di vittoria, intende mettere il Comune di Mappano in rete con realtà che abbiano avuto esperienze di corruzione e di criminalità organizzata, per imparare ed evitare che certi episodi si ripetano anche qui.
Ercole Carpanetto, Danilo Lerda, Carlo Loiacono, Alessandro Matera, Davide Battaglia, Massimo Tornabene