Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 8 giugno 2017

Mappano, gli uomini a cinque stelle

E dopo aver conosciuto le donne della lista del Movimento Cinque Stelle, spazio ora agli uomini. 

Ignazio Bullaro, 50 anni, sposato con Anna Lucia, due figli, Alessandro e Nicolò, è un dipendente della Tim, un importante collaboratore della società calcistica “La Mappanese” e da sempre collabora con il Cim per l’organizzazione di eventi e con le associazioni che lo richiedono. Il suo hobby principale è occuparsi dei bambini che giocano a calcio. L’ultimo libro letto è “Il Trono di Spade” di George Martin. Ama la musica in tutti i suoi generi ma predilige la classica. 
La prima cosa da fare, se la sua lista vincerà, è redigere lo Statuto comunale.

Giuseppe D’Eredità, 57 anni, vedovo, due figli, Francesco e Noemi, è medico di famiglia a Mappano da 25 anni e nell’associazione “Cure and Care” che promuove le cure domiciliari e la medicina territoriale. Il suo principale hobby è l’ascolto della musica. L’ultimo libro letto è “Teresa Batista stanca di guerra” di Jorge Amado, ma il suo preferito è la Bibbia di cui legge un passo ogni giorno. 
Ama molto la musica, classica e jazz in particolare. I suoi compositori preferiti sono Mozart e Verdi. La prima cosa da fare secondo lui, dopo lo Statuto, è aprire uno sportello per il microcredito.

Franco Olocco, 62 anni, sposato con Raffaella, tre figli, Francesca, Roberta e Gabriele, è stato autista Gtt, e ora è in pensione. Non ha mai fatto politica ed è approdato al Movimento di Grillo nel 2010. Ama camminare e fare bricolage. Il libro che più gli piace è “Il potere logora chi non ce l’ha” di Giulio Andreotti. Adora la musica ed in particolare il blues: tra i suoi preferiti James Brown e Joe Cocker. Se la lista vince le elezioni, la prima cosa da fare è certamente lo Statuto e subito dopo le convenzioni. 

Emilio Iunco, 53 anni, sposato con Elisabetta, due figlie, Letizia e Cecilia, laurea in Informatica, è     attualmente contabile presso una società di Brà. Fa parte di un’associazione che si occupa di malati di cancro. Tra i suoi hobby, la storia e la lettura. L’ultimo libro che ha letto è “Italia Svegliati” di Marco Marsili, che racconta i retroscena della crisi finanziaria scoppiata nel 2008. Ama la musica anni ’80 e tra i musicisti che predilige spiccano i Queen e Bennato. Se la lista vincerà il suo obiettivo èoccuparsi del problema del lavoro, favorendo i giovani attraverso un progetto di co-working.

Stefano Cione, 32 anni, è grafico pubblicitario. Dopo aver effettuato diversi lavori, al momento è disoccupato. Si occupa di sport, pallavolo e arrampicata: la montagna è la sua passione. L’ultimo libro che ha letto è “Hip Hop”. Ama molto la musica rock ed in particolare gli U2. Se la lista vincesse le elezioni la cosa più importante da fare è migliorare la viabilità, in particolare su strada Cuorgnè, garantendo maggiore sicurezza ai cittadini.

Alessandro Schiavone, 62 anni, sposato con Edi, due figli, Giovanni e Valentina, è titolare del “Caffè della Galleria” nell’area commerciale del Conad. Il lavoro assorbe buona parte del suo tempo non lasciandogli spazi per coltivare gli hobby. I libri letti durante la sua vita che gli sono rimasti in animo sono “Cuore” di Edmondo De Amicis e “Pinocchio” di Collodi. Ama molto la musica italiana, in particolare Venditti e Renato Zero. La prima cosa da fare in caso di vittoria, è rivitalizzare il commercio.

Ignazio Bullaro, Giuseppe D'Eredità, Franco Olocco, Emilio Iunco, Stefano Cione, Alessandro Schiavone