Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 10 luglio 2017

Borgaro, incendio al Villaretto

Sono servire diverse squadre di Vigili del fuoco (giunte da Torino, ma anche da San Maurizio, Volpiano e Santena) per avere ragione del rogo che, nelle prime ore del pomeriggio, ha devastato un deposito di auto sequestrate situato al Villaretto (sotto il Comune di Torino, per una questione di pochi metri). La colonna di fumo nero si è vista a chilometri di distanza.
Ancora incerte le cause dell'incendio: secondo una prima sommaria ricostruzione, a scatenare l'incendio sarebbe stato un corto circuito sviluppato nell'edificio che ospitava gli uffici, e le fiamme si sarebbero poi propagate alle auto stoccate. 
Nello stesso deposito erano ospitati anche i mezzi di un'impresa torinese di costruzioni, i cui dipendenti hanno dovuto mettere in salvo, in fretta e furia, camion e camionette. 
Nessun pericolo per i residenti, anche se coloro che abitano nei pressi del deposito hanno dovuto respirare un fumo acre e denso e vissuto qualche momento di spevento per i boati prodotti dalle auto che, divorate dalle fiamme, esplodevano. 
Nel giro di un paio d'ore, comunque, i pompieri sono riusciti ad avere ragione del grosso delle fiamme, aiutati, anche se in minima parte, dalla pioggia caduta nel corso del pomeriggio, che almeno ha impedito alle fiamme di divorare piante e alberi e, quindi, propagarsi alle attività vicine. Un forte vento, poi, ha spinto il fumo in direzione di Settimo. 
Starà ora ai tecnici dell'Arpa stabilire se il rogo ha avuto qualche conseguenza sull'ambiente circostante.