Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 14 luglio 2017

Leinì, dimissioni dal direttivo di Forza Italia

Terremoto nel circolo cittadino di Forza Italia. Tre componenti, Daniele Corna, Veronica Noto e Domenico Moscatello hanno, infatti, rassegnato le dimissioni dall’organo direttivo. Le motivazioni? Come raramente accade in politica, nessuna spiegazione di facciata, nessun ricorso a “motivi personali” o “impegni di lavoro”. «Come si evidenzia nella lettera che abbiamo inviato al coordinatore cittadino, Giuseppe Ferrero, e al segretario provinciale, Carluccio Giacometto - dicono - c’è il rammarico per non essere stati più adunati ormai da mesi, e non essere più informati, quindi, sui dibattiti, sulle scelte decisionali, sulle dinamiche delle politiche locali che troppo spesso non abbiamo approvato da parte del nostro rappresentante in Consiglio comunale. Il ruolo del vicario non è mai stato assegnato per volontà del coordinatore, e quindi è venuto a mancare il supporto necessario, che in questo caso poteva fare la differenza. Del resto, il rapporto che ci legava era labile da tempo, e crediamo che il tutto sia da ricondurre alle scelte di questi ultimi anni, mai condivise da tutti. Tuttavia, non vogliamo creare disagi al resto del direttivo. Anzi, siamo convinti che questa nostra decisione possa condurre ad una svolta positiva per le sorti del partito cittadino. Aggiungiamo, per concludere, che al momento dell’accettazione del nostro incarico credevamo si potessero venire a creare condizioni diverse, con unità di intenti e equità di trattamento delle diverse anime presenti nel direttivo, anche se era molto evidente la divisione interna che si era creata fin dal giorno dopo le elezioni comunali del 2014: pensavamo ad una rinascita che non è mai avvenuta. Anzi, la situazione è peggiorata con il passare del tempo per l’indifferenza di alcuni e l’ambiguità di altri. Ci auguriamo, tuttavia, che in futuro possano ancora esserci opportunità di dialogo e convivenza, riportando ai valori iniziali i rapporti di amicizia e rispetto che si erano instaurati. Ricordiamo con piacere le battaglie politiche fatte insieme, e auguriamo quindi un buon lavoro al direttivo cittadino, nel prosieguo degli ideali comuni che lo contraddistinguono. Crediamo, ancora fortemente, che Forza Italia, insieme con un centro destra compatto e robusto sia l’unica vera possibilità che il nostro Comune e il nostro Paese abbiano per uscire da una situazione di disagio economico e appiattimento sociale che da circa 10 anni a questa parte ad arrivare ad oggi è stato devastante».

Daniele Corna, Veronica Noto e Domenico Moscatello