Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 10 settembre 2017

Da Lombardore a Capo Nord (e ritorno) in Vespa

Quello di Marco Di Girolamo, 33 anni, di Lombardore, è stato un viaggio attraverso l’Europa. Ma non solo.
Un viaggio che l’ha portato, attraverso Svizzera, Liechtenstein, Germania, Svezia, Finlandia e Norvegia fino a Capo Nord, e poi passando dalla Lapponia, dai paesi Baltici e dalla Polonia di nuovo a Lombardore, per un totale di 9.446 chilometri, percorsi tutti in solitaria e, ovviamente, in Vespa. Da fine luglio a fine agosto, con una media di poco più di 300 chilometri al giorno.
Ma anche un viaggio attraverso le persone, le culture. Un viaggio attraverso la fiducia nel genere umano. Perché per dormire Di Girolamo ha fatto una scelta singolare, almeno per i più. «Mi sono affidato ad una piattaforma che mette in contatto chi cerca ospitalità con chi la offre - spiega - Un’ospitalità del tutto gratuita. E il meccanismo funziona perché chi viene ospitato oggi, ospiterà qualche altro viaggiatore domani». In pratica si contatta una persona che vive da qualche parte del mondo via internet, si “prenota” il posto letto e al giorno convenuto le si suona il campanello, certi di trovare un letto e un pasto caldo. «Può sembrare strano pensare di andare a dormire a casa di sconosciuti. Ma bisogna avere fiducia nel prossimo. Questa è un’esperienza che mi ha dato molto. E spero al più presto di poter restituire a qualche altra persona quanto è stato dato a me - aggiunge - Sono stato accolto da famiglie, da ragazzi soli, da ragazze sole, e ogni volta è stata un’esperienza meravigliosa. In Polonia, per esempio, sono stato ospitato da una famiglia con due figli piccolissimi. Una famiglia che non ha avuto problemi ad accogliere un’estraneo a casa loro. Nel viaggio di andata ho beccato una giornata di pioggia. Una pioggia gelida e intensissima. Mi sono fermato ad un distributore, fradicio, a 70 chilometri dalla mia meta. Qui ho incontrato una coppia, con cui ho scambiato quattro chiacchiere. Dopo una decina di minuti, lui si è tolto la giacca e me l’ha regalata, dicendomi che sarebbe stata molto più utile a me. Ecco, queste sono le persone che ho incontrato nel corso di quest'avventura».
Un viaggio che è stato raccontato, passo passo, sulla sua pagina Facebook “Vespazzo”. La stessa pagina che ospiterà, molto probabilmente, anche la cronaca dell’impresa prevista per la prossima estate: un viaggio Lombardore - Togliatti (in Russia), a bordo di una Fiat Duna. 


Ad Alta, in Norvegia
La Vespa

Sosta ad Inari, in Finlandia

Kaunas, in Lituania