Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 1 settembre 2017

Mappano Tornabene pronto a collaborare con tutti i consiglieri

Massimo Tornabene
È un incarico complesso e impegnativo quello che attende a Mappano il neo assessore all'urbanistica, lavori pubblici, viabilità e patrimonio, Massimo Tornabene. Un incarico difficile che si appresta, tuttavia, ad assumere con grande entusiasmo e la consapevolezza che tutto quanto riuscirà a fare sarà per il bene della comunità. Un Comune nuovo di zecca che attende di essere costruito pezzo dopo pezzo. A cominciare dalle convenzioni che da qui a fine mese dovrebbero essere sottoscritte con i Comuni cedenti per garantire continuità dei servizi ai mappanesi, in attesa che la macchina burocratica venga costruita e messa in funzione.
"Sono consapevole dell'onere e delle responsabilità che il sindaco mi ha assegnato - spiega Tornabene - per un compito delicato che, prima che tecnico, è innanzitutto di natura politica. Ho ben presente la grande quantità di lavoro che mi spetta, visto che su molte questioni Mappano sconta diversi lustri di ritardo che bisogna assolutamente recuperare con la collaborazione di tutti. Il mio primo dovere, sul quale mi sono già attivato, è quello di seguire, con i Comuni cedenti, tutti i dossier aperti, al fine di evitare disagi, o ritardi, sia per i cittadini che per le imprese che operano sul territorio". Poi tende una mano anche ai consiglieri di opposizione: "sono anche intenzionato, nelle forme che individueremo, a coinvolgere l'intero Consiglio Comunale, che auspico collaborativo, nello studio delle varie problematicità del nostro territorio.  Contemporaneamente, anche con il supporto tecnico della Regione e dei tecnici dei Comuni cedenti, vogliamo porre le basi del futuro urbanistico del nostro Comune. Di certo, l'incarico che mi ha assegnato Grassi richiede un impegno che non mi lascia molto tempo per seguire le polemiche che si tengono nelle piazze, reali o virtuali che siano; polemiche che non producono sicuramente soluzioni, cosa di cui il nostro Comune ha assoluto bisogno e che auspico diventino per tutti il principale elemento di confronto".