Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 20 ottobre 2017

Mappano AAA.cercasi disperatamente una banda

Un paese senza banda musicale è come un campanile senza campane. Come un orologio senza lancette. Insomma, per farla breve è un luogo triste. La banda riunisce giovani e meno giovani. La banda accompagna tutti i momenti allegri e alle volte tristi e drammatici di una comunità. Un paese vero senza banda non può davvero stare. E, così, anche Mappano vuole la sua filarmonica ad accompagnare il sindaco nelle celebrazioni ufficiali. Finora se ne poteva anche fare a meno. Prima di assurgere alla dignità di Comune, Mappano era terra di tutti e terra di nessuno. Non aveva un proprio sindaco e neppure una propria amministrazione. Ma, ora sì che ce l'ha. E, allora? Ci vuol anche la banda. E' così che al gruppo Sbandieratori di Carlo Bergero è venuto in mente di organizzare dei corsi  di flauto traverso, clarinetto, saxofono, tromba, trombone, corno, baritono, tuba e percussioni. Insomma, tutti quegli strumenti necessari a dar vita alla banda mappanese. E, non basta, siccome si è scoperto che Mappano è un paese musicale, perchè da anni la canta a tutti e senza riserve, per chi lo desiderasse si può imparare a suonare anche la chitarra, il pianoforte e le tastiere. La buona volontà degli organizzatori non manca: ora tocca ai mappanesi farsi avanti. I corsi iniziano lunedì 23 ottobre nei locali del municipio (o Cim come qualcuno preferisce ancora chiamarlo). Per iscriversi o semplici informazioni si può scrivere a sbandieratorimappano@libero.it  o parlare direttamente con Carlo al 3489267343.