Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 12 ottobre 2017

RUBRICA : IL COLLEZIONISTA. Viaggio di Salvatore Nicoletta nel mondo del COLLEZIONISMO SEMPLICE.

Parte una nuova iniziativa del Non Solo Contro grazie all’impegno di Salvatore Nicoletta, messinese, da anni trapiantato a Borgaro e incallito collezionista. Nicoletta ha numerose collezioni in particolare quella di santini e negli anni passati ha proposto in alcune mostre allestite con cura il suo “tesoro” che con il tempo osserveremo sia attraverso la  nostra edizione online sia  cartacea. La Redazione di NSC lo ringrazia a lascia a lui la parola.. a te Collezionista e buona lettura e visione!

Ringrazio la Redazione di Non Solo Contro per lo spazio concessomi .
La rubrica che propongono ai lettori parla di Collezionismo.  Non parlerò del collezionismo classico ma di quello mi sia passata l’espressione “Semplice”!Per semplice intento quei piccoli oggetti che abbiamo usato nel tempo ma che con il tempo si sono dimenticati. Faccio degli esempi: biglietti di autobus, quelli della Lotteria Italia nata nel 1935, le cartoline di Buon Natale che hanno esordito nel lontano 1840 che con il temo sono andate in disuso per l’avvento di internet.  Scriverò di “santini”, vero  patrimonio culturale e religioso per milioni di persone ma anche di raccolte di “Gratta e Vinci” queste certamente gioia e disperazione per altrettanti milioni di persone. Non possiamo dimenticare le “Cartoline Illustrate”.  Sono nate nel 1815 in bianco e nero e come ricorda l'ovvio aggettivo  ritraggono  le città, i paesi e i borghi e sono testimonianza storica  della  loro evoluzione urbanistica. 

Il primo esempio di collezionismo semplice che voglio proporre è quello dei biglietti d’autobus. Come vedete dalle immagini riportate la loro comparsa risale a Torino a 110 anni fa nel 1907! Ricordo che il primo mezzo di trasporto storico inizia la sua corsa nel 1845 con la concessione data al signor Giovanni Rissone di Mondovì dopo che 10 anni prima un altro caparbio signore Toreand di Lione aveva fatto una prima richiesta di concessione. All’epoca l’esercizio era di due linee di tram trainate da cavalli. L’evoluzione tecnologica porta appunto come soprascritto nel 1907 alla nascita dell’attuale GTT , l’azienda di trasporti torinese e alla comparsa dei primi biglietti di corsa venduti a 5 centesimi! (Salvatore Nicoletta)