Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 20 novembre 2017

Caselle, Mdp - Articolo Uno si presenta alla cittadinanza

«La politica è una malattia da cui non si può guarire», diceva Giorgio Amendola. Una malattia da cui di certo non è riuscito a guarire Endrio Milano, per anni anima, con i Comunisti Italiani, sulla scena politica casellese. Così, dopo qualche anno di assenza, Milano, e con lui Pasquale De Carlo e Stefano Esposito, torna ad affacciarsi al panorama cittadino, dopo aver sostenuto convintamente, e apertamente, la candidatura di Baracco alle recenti elezioni amministrative. «Per la campagna ignobile contro Giuseppe Marsaglia - ha spiegato Milano - perché un amministratore ha il dovere di difendere posti di lavoro, e anche per la condivisione del progetto Ata». Milano e compagni, sabato scorso, alla presenza di Aldo Corgiat, hanno tenuto a battesimo il nuovo soggetto politico, al momento ancora movimento, “Articolo Uno”, nato da una scissione con il Pd. Una scissione necessaria per dare risposte concrete, in particolare su lavoro e scuola, ma anche sui principi di eguaglianza sociale, a tutta quella parte di popolo di sinistra che non riesce più a riconoscersi nelle linee programmatiche del Governo Pd. Questo non significa che non ci sarà dialogo (almeno a Caselle ci sarà, vista la condivisione del programma), ma ci sarà anche un impegno concreto a ricostruire un rapporto con la base perché, come ha sottolineato Corgiat: «Bisogna consentire alla gente la partecipazione». Presente sabato anche il sindaco Luca Baracco, che ha auspicato un proficuo dialogo con il nuovo soggetto politico.