Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 5 novembre 2017

Caselle, presentato il volume "Per ricordare 1915-1918", di Daniela Siccardi e Antonina Smitti.

Se Caselle voleva ricordare in un modo diverso i suoi caduti nel conflitto della Prima Guerra Mondiale, c’è decisamente riuscita, sabato 4 novembre, grazie allo straordinario e meticoloso lavoro di ricerca svolto dall’archivista Daniela Siccardi e dalla socia dell’Unitre Antonina Smitti. Un lavoro a quattro mani, quello dedicato a tutti i caduti casellesi della guerra del 1915-18, che ha preso forma nel volume “Per ricordare 1915-1918”, libro edito dalla Pro Loco, nato dalla preziosa collaborazione con l’Unitre di Caselle, guidata dal suo presidente Giorgio Aghemo che ha lanciato e sostenuto questo progetto. Dunque due associazioni storicamente presenti sul territorio casellese, che hanno unito forze ed energie, ed il risultato è stato appunto presentato davanti ad un folto pubblico, riunito per l’occasione, sabato 4 novembre presso la Sala Cervi. Questo libro, questo progetto come ricorda nel suo intervento il presidente dell’Unitre di Caselle, il dottor Aghemo “Nasce dall’invito del presidente nazionale dell’Unitre Gustavo Cuccini, che ha chiesto a tutte le Unitre sparse nel Paese, di ricordare e valorizzare con apposite ricerche e testimonianze, i caduti del primo conflitto mondiale, con le loro storie e vicende umane”. Dunque un progetto rigorosamente scientifico che, immediatamente Caselle ha accolto con entusiasmo “Stimolato dall’idea – ricorda Giorgio Aghemo -  ma incapace di realizzarla personalmente, ho subito trovato le persone giuste: il nostro socio fondatore Antonio Gai, grande collezionista ed esperto classificatore, ha messo a disposizione la sua enorme raccolta di cartoline provenienti dal fronte e dalle famiglie dei combattenti, un patrimonio straordinario di notizie minute ed informazioni.Immediatamente, insieme a Tonino Gai abbiamo parlato con il presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci di Caselle, il cavalier Giacomo Guglielmetti, il quale con documenti, ma soprattutto con la memoria, ci ha ragguagliato su alcune circostanze relative al monumento ai caduti, al Parco della Rimembranza ed a tanti episodi a noi sconosciuti”. Infine  la ricerca sul campo affidata a Daniela Siccardi, nota archivista, che ha aderito al progetto con grande entusiasmo, affiancata dalla socia Unitre Antonina Smitti e da Graziella Solavaggione. La Siccardi, con perizia e pazienza, è proprio il caso di dirlo, ha scovato, classificato e fotografato i documenti relativi a tutti i caduti casellesi i cui nomi sono riportati nella lapide che si trova sulla parete del Municipio e sulle piastrine del Parco della Rimembranza collegandoli alle loro origini, alle loro famiglie, ai possibili eredi. Un lavoro straordinario, che si è tradotto in un volume  di quasi 300 pagine fra documenti d’archivio e foto, spesso inedite, con allegato un cd realizzato da Antonino Gai, contenente diverse cartoline ed annulli postati risalenti alla Prima Guerra Mondiale.

“Grazie al prezioso lavoro di questi amici,  l’Unitre di Caselle ha portato a termine una ricerca che, come dice il progetto nazionale, rende “possibile far rivivere quei nomi scolpiti sul marmo, abbinandoli all’uomo in carne ed ossa che cento anni fa dovette lasciare i suoi cari, la sua casa, i suoi amici per andare a combattere la Grande Guerra, per scolpirli nella nostra memoria”. Grazie all’impegno dell’Associazione Turistica Pro Loco di Caselle Torinese, guidata dal suo presidente Gianpiero Barra, che ha editato il volume,  questa pubblicazione potrà far conoscere un altro piccolo ma importante tassello di storia locale. Il libro è in vendita presso la libreria Tempo Libro in via Cravero, al prezzo di 18 Euro.


Il pubblico presente in Sala Cervi

Il moderatore Elis Calegari

L'assessore alla Cultura Erika Santoro

Il presidente dell'Unitre di Caselle Giorgio Aghemo


Le addette alla vendita del volume



Il presidente della Pro Loco di Caselle Gianpiero Barra

Il presidente dell'Unitre nazionale Gustavo Cuccini

Davide Aimonetto

Giorgio Chiosso, consigliere regionale Unitre

Daniela Siccardi



Aghemo, Solavaggione, Smitti e Siccardi.

Il sindaco di Caselle Luca Baracco

Foto di gruppo