Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 5 novembre 2017

Leinì, incontro sulla viabilità

La viabilità che è cambiata, quella che cambierà. Gli interventi fatti, soprattutto in centro, e quelli che saranno portati a termine nelle zone più periferiche. Di questo, e di altro ancora, si è parlato nell’incontro promosso da Uniti per Leinì nella serata di venerdì 3. Ospite della serata l’assessore Valter Camagna e con lui i tecnici dello studio torinese che ha esaminato la viabilità cittadina.
Numerose le domande giunte agli organizzatori dai cittadini, e sottoposte all’assessore.

A seguito della nuova viabilità, il numero di parcheggi in centro è aumentato o diminuito?
Considerando non solo la situazione del centro storico, ma anche dei parcheggi in prossimità del centro, la situazione complessiva fa registrare 60 posti auto in più rispetto alla vecchia impostazione.
Via XXV Aprile sarà aperta al traffico, e se sì quando?
I lavori partiranno entro il mese di novembre. Via XXV Aprile avrà uno sbocco su piazza Vittorio Emanuele per le auto, secondo un percorso guidato e procedendo a bassa velocità. Nei pressi della ex palazzina dei vigili saranno realizzati nuovi parcheggi.
Perché via Maffei è “chiusa” tra due vie a senso unico che vanno nella stessa direzione?
Le strade a senso unico nel centro garantiscono la circolarità del traffico. Inoltre, con l’apertura di via XXV aprile su piazza Vittorio Emanuele, anche via Maffei avrà uno sbocco.
È stata avviata una raccolta di firme per il ripristino del doppio senso di via Vallino. Sarà preso in considerazione?
Sfugge il vantaggio che il doppio senso potrebbe portare. In ogni caso la richiesta, già girata anche agli uffici, sarà valutata e presa in considerazione.
È possibile ripristinare il doppio senso su via Matteotti?
Si tratta di una strada troppo stretta per prevedere il doppio senso e anche un passaggio pedonale. Non è fisicamente realizzabile.
Sono previsti controlli e sanzioni per la sosta fuori norma e l’eccessiva velocità su via Carlo Alberto?
Non è un problema chiedere ai vigili di fare dei passaggi supplementari, ma è importante che gli automobilisti che percorrono quella strada si adeguino ai nuovi limiti di velocità.
Cosa rappresenta la strozzatura disegnata su via Carlo Alberto?
È stato individuato in quel tratto lo spazio per il carico e scarico delle attività commerciali presenti sulla via.
Perché nel rifacimento della viabilità non è stato preso in considerazione l’incrocio tra le vie San Rocco e Papa Giovanni?
Non si può fare tutto e subito. Alcuni interventi, anche per motivi economici, sono stati posticipati. Su quell’incrocio, comunque, gli uffici stanno predisponendo un progetto che risolva le varie criticità.
È prevista una rotonda su via Caselle, all’altezza dell’uscita del Carrefour?
In quel tratto ci sono già due rotonde, una poco prima e una poco dopo. Una terza congestionerebbe eccessivamente il traffico automobilistico.
Sempre su via Caselle è previsto il completamento della pista ciclabile tra le due rotonde?
Sono state individuate delle risorse che ci permetteranno di ricucire il sistema di piste ciclabili. Anche quel tratto sarà interessato da questo intervento.
È prevista la possibilità dell’attraversamento di piazza Vittorio Emanuele, in determinate occasioni e previa richiesta al Comune, delle auto?
Non credo che ci possano essere delle occasioni tali di giustificare l’attraversamento veicolare. E comunque la pavimentazione non è adatta a sopportare il transito di auto.
Sono previsti interventi sulle strade che portano a Settimo e San Maurizio, troppo strette e insufficienti per la mole di traffico che le percorrono?
Sono strade realizzate in un passato lontano, quando la situazione di Leinì e del traffico era molto diversa. Si tratta, comunque, di strade di competenza della ex Provincia, per cui anche volendo il Comune non può intervenire. 
Il parcheggio sterrato alle spalle del Comune sarà risistemato?
Non solo sarà risistemato, ma si sta studiando di realizzare un parcheggio su due piani.