Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

sabato 13 gennaio 2018

Borgaro, l'addio a "Leo" Carpinteri

Borgaro si sveglia un po’ più povera, dal punto di vista umano. Si è spento ieri, all’ospedale di Lanzo dove era ricoverato da qualche tempo, Leonardo Carpinteri. Leo, per gli amici. Vale a dire per tutta Borgaro, perché di nemici Leonardo proprio non ne aveva. E non era riuscito a farsene neppure quando era sceso in politica, nel 2004, con la lista guidata da Vincenzo Barrea. Entrando in Amministrazione come consigliere e uscendone, cinque anni dopo, come assessore alle Opere Pubbliche. Poi, nel 2009, un nuovo tentativo, questa volta non coronato dal successo, assieme a Giuseppe Vallone. Ma, chiusa la parentesi politica, se n’era aperta un’altra. La carica di presidente in una delle associazioni più importanti della città, vale a dire l’associazione socio culturale Sicilia. Quella Sicilia che gli era sempre rimasta nel cuore e che Leo, assieme al suo direttivo aveva cercato di far conoscere sempre più, attraverso il gazebo alle fiere, con gli spettacoli teatrali, le feste, le gite. Sempre con quel sorriso e quell’entusiasmo che solo la morte è riuscito a spegnere.