Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

venerdì 19 gennaio 2018

Caselle Ritorna il Pedibus



L'edizione Pedibus 2015
E' divertente. E' un buon modo per fare amicizia. E' salutare ed ecologico. E' un modo per imparare l'educazione stradale. Mentre si cammina si può parlare, sognare, progettare ma anche stare in silenzio e godersi la strada. Si può ammirare perfino il mutare delle stagioni. Ecco perchè andare a scuola a piedi è necessario. Con questi presupposti già  negli anni passati l'amministrazione comunale ha organizzato il progetto "Pedibus", ossia una sorta di autobus che funziona con i piedi, proprio come le auto dei Flintstone. Quest'anno ad organizzare l'iniziativa, destinata agli alunni delle elementari, è l'associazione Carabinieri con il patrocinio del Comune per "migliorare la qualità dell'aria e lo stile di vita", dice l'invito ad iscriversi (entro il 31 gennaio presso l'Informagiovani in via Torino 1 - 011/9964291 - informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it). La partenza è dal parcheggio del supermercato U2 alle 8 e l'arrivo è alla scuola "Rodari" alle 8,25.
Una passeggiata mattutina , spiegano i ricercatori americani dell'University of Buffalo che hanno condotto la ricerca pubblicata su Medicine & Science in Sports & Exercise, sarebbe in grado di abbassare i livelli di stress, contenendo gli aumenti della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa. "Il processo che porta alle malattie cardiovascolari inizia durante l'infanzia. Trovare il modo di fermarlo o rallentarlo potrebbe rappresentare un importante vantaggio per la salute'', spiega James Roemmich, supervisore della ricerca.  Molti studi internazionali hanno indagato quanto l’andare a scuola a piedi aiuti a ridurre il peso o a incrementare la massa magra nei bambini. I risultati  svelano che si ottengono dei vantaggi solo se la camminata supera i 20-30 minuti, ma che, in generale, i bambini che vanno a scuola a piedi tendono comunque ad avere dei livelli maggiori di attività fisica e a guardare meno televisione che, di per sé, parrebbe già una grande conquista. E, allora, che dire? Da febbraio tutti a scuola con il Pedibus 
Il "pedibus" degli Antenati


PUBBLICITÀ