Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 16 gennaio 2018

Mappano Bus 46: troppi disagi. Arriva una petizione per chiedere una seconda linea



Disagi, disagi e ancora disagi. Sono stati giorni di passione per gli studenti di Leini e Mappano che raggiungono i loro istituti superiori di Torino. Alla ripresa delle lezioni dopo le vacanze di Natale, non si può certo dire che il trasporto pubblico sia stato efficiente. Anzi. L'esatto  contrario. Bus perennemente in ritardo e addirittura lunedì 8 da via Galilei il 46 sarebbe partito, secondo le testimonianze dei ragazzi, stracarico e con la porta centrale aperta in barba alle norme di sicurezza.
Che la linea bus GTT 46 sia un disastro, ormai è cosa nota. Una leggenda metropolitana narra che di tanto in tanto passi, ma quando non si sa. Così gli abitanti di Leini e Mappano hanno organizzato una petizione online sul sito “Firmiamo.it” per chiedere una seconda linea. “Per recarci a Torino con i mezzi pubblici - spiegano - abbiamo come unica possibilità il 46. Sappiamo tutti ormai che è impossibile prevedere questa linea! Non si sa quando passa, alle volte quando passa non si sa se si ferma, è quasi sempre pieno e il tragitto che percorre è ad alta percentuale di traffico. Così non si può più andare avanti”. E, concludono: "Abbiamo chiesto alla GTT di integrare a questi comuni, una seconda linea. Percorrerebbe lo stessa tratta del 46 fino a via Ivrea e da piazza Romolo e Remo potrebbe prendere una strada diversa da corso Giulio Cesare, così da non rimanere "intrappolata" nel traffico. Sarà per noi più comodo raggiungere la linea del tram 4.
Il percorso potremo deciderlo in seguito, ma serve farsi sentire!". Da qualche tempo su questo problema stanno lavorando le amministrazioni di Leini e Mappano. La proposta è proprio quella di trasformare il 46 in una navetta che unisca Leini alla stazione Stura di Torino, dove gli utenti hanno a disposizione il 4 e anche la linea ferroviaria Canavesana per raggiungere Porta Susa e connettersi alla metropolitana.