Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 8 gennaio 2018

Mappano, dai prossimi giorni attivo un ufficio mobile di Poste Italiane. Ci vorrà un mese per ristrutturare il locale di via Rivarolo preso di mira dai ladri

I danni provocati dall'esplosione

Paola Borsello
I mappanesi non rimarranno senza servizio. Già dai prossimi giorni i servizi dell'ufficio postale, saranno ripristinati, grazie all'utilizzo di un mezzo mobile di Poste Italiane. L'ufficio danneggiato da un'esplosione il 4 gennaio, necessita, infatti, di circa un mese di lavori per il cambiamento dei serramenti, distrutti dallo scoppio e della ristrutturazione degli interni. La notte del 4 gennaio scorso, infatti, mani ignote hanno riempito probabilmente di acetilene il bancomat e dopo averlo fatto esplodere (causando danni anche all'adiacente alloggio) sono fuggiti con la cassaforte. Una fatica inutile, dal momento che è scattato il macchiatore rendendo inutilizzabili le banconote. I danni alla struttura però, ci sono stati. "La prospettiva sarebbe stata quella di una chiusura di almeno un mese del servizio - spiega la vicesindaca Paola Borsello - con notevoli disagi per la popolazione, soprattutto quella anziana e non dotata di mezzi di trasporto autonomi. Con Poste Italiane, invece, abbiamo trovato un accordo per il posizionamento di un mezzo mobile che sarà sistemato nel parcheggio adiacente l'ufficio di via Rivarolo. Non sarà il massimo, ma almeno così sarà garantito il servizio". POste Italiane ha già inviato la richiesta di occupazione del suolo pubblico che  a breve sarà formalizzato dalla Giunta. "Dal canto nostro noi provvederemo al posizionamento di panettoni - conclude Borsello - e di apposita segnaletica".