Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 22 gennaio 2018

Mappano Dopo i primi dipendenti arrivano anche i primi soldi

Massimo Tornabene
Piano piano, un passo per volta, Mappano decolla. Al momento siamo ancora in fase di rullaggio dei motori, ma intanto qualcosa si è già mosso. Dopo i primi sei dipendenti, finalmente non in prestito o come si dice in gergo "in comando" il Comune incassa anche i suoi primi oneri di urbanizzazione. Undicimila euro, certo, non chissà quale cifra, ma intanto qualcosa comincia ad entrare in cassa. Una piccola cifra, ma certo significativa. “Questa somma, una volta approvato il Bilancio 2018 spiega l’assessore Massimo Tornabene - potrà essere spesa per migliorare le infrastrutture del nostro territorio. Un risultato “normale” per un Comune già strutturato ma che nel nostro contesto, di particolare eccezionalità, è stato reso possibile grazie alla collaborazione instaurata con gli uffici tecnici dei Comuni cedenti (in questo caso Borgaro cui va il nostro ringraziamento).  In questo contesto, resta aperto il problema degli oneri di urbanizzazione che i Comuni cedenti hanno incassato, sul territorio di Mappano, dal 2013 al 2017 e di come sono stati spesi, ma confido nella possibilità di trovare un’intesa al riguardo". E, chissà che, prima o poi non si possano anche cambiare i cartelli stradale, che a sette mesi dalle elezioni e dalla nascita ufficiale del Comune continuano a recitare "Mappano frazione di...."