Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 27 febbraio 2018

Coldiretti rinnova le sezioni comunali. Eletti anche i presidenti di Borgaro, Caselle e Leini



Paolo Odetti
Rinnovo questa mattina a Ciriè dei presidenti delle sezioni Coldiretti (la federazione dei coltivatori diretti) di Borgaro, Caselle e Leini. Per i prossimi cinque anni sonoFondata da  Paolo Bonomi nel 1944 come sindacato di piccoli imprenditori agricoli,  grazie alle iniziative in favore dell'agricoltura, e alla sua organizzazione, si è affermata come la principale associazione agricola italiana. Coldiretti ha oltre un milione e mezzo di agricoltori associati e ha la maggioranza assoluta delle imprese che operano nell'agricoltura italiana, con circa il 70% degli iscritti alle camere di commercio. E' anche la prima organizzazione agricola di datori di lavoro, per numero di imprese che assumono manodopera. La sua diffusione è capillare su tutto il territorio nazionale: 19 federazioni regionali, 97 interprovinciali e provinciali, 724 uffici di zona e 5.668 sezioni comunali tra cui appunto anche quelle di Borgaro, Caselle e Leini.
Bruno Mecca Cici
Sono stati riconfermati i presidenti uscenti: Marco Torazza per Borgaro che ha la sua azienda in strada Mappano, proprio di fronte alla centrale elettrica; Paolo Odetti per Caselle che ha la sua attività a Mappano (Mappano, nonostante la nascita del Comune autonomo ha deciso di rimanere nella stessa sezione comunale di Caselle); Bruno Mecca Cici per Leini che ha la sua azienda in località Auture. A breve tutti i presidenti delle diverse sezioni  saranno chiamati ad eleggere prima il presidente provinciale (al momento il chivassese Fabrizio Galliati) poi quello regionale ed infine, in autunno, quello nazionale (ora il settimese Roberto Moncalvo).