Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 1 febbraio 2018

Mappano API, l'associazione delle piccole e medie imprese contro il Comune: non c'è dialogo e le aziende navigano a vista

Corrado Alberto
API, l'associazione delle piccole e medie imprese, che a Mappano rappresenta circa 80 aziende è nuovamente sul piede di guerra contro il neo Comune. 
“Di fronte all’inattività e anzi al caos nel quale è il territorio di Mappano, abbiamo sollecitato un incontro urgente con il sindaco - spiega il presidente Corrado Alberyo -. Stiamo ancora aspettando, dopo giorni, una risposta. Un'amministrazione che voglia essere attenta al territorio e alla sua economia non può comportarsi così”.  E, prosegue: "dopo aver sollevato più volte la necessità di un dialogo costruttivo, abbiamo chiesto un incontro ufficiale con il sindaco avendo come risposta il silenzio. Forse il sindaco dimentica che nel suo territorio ci sono circa 800 imprese con 7mila dipendenti”.
Fra i temi importanti ancora senza risposta: le modifiche del Registro delle Imprese, degli atti societari rogati da notaio, della toponomastica o, ancora, delle carte di circolazione dei mezzi. Di fatto, il primo comunicato istituzionale del Comune di Mappano ai cittadini e alle aziende è indicativo: il promemoria per gli adempimenti fiscali in capo ai mappanesi”. E, conclude: "noi continuiamo ad essere a disposizione per un lavoro serio. Ma a questo punto  c’è da chiedersi davvero se l’attuale sindaco non voglia mandare via da Mappano le imprese, con le ovvie conseguenze del caso”.