Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 19 febbraio 2018

Torino Pulizia al campo nomadi di strada Aeroporto


Cinzia Tortola e Alessandro Carrozza del M5S di Borgaro
Sono iniziate giovedì 15 febbraio  le operazioni di pulizia, da parte dell Amiat, del campo nomadi di strada dell'Aeroporto. Campo da sempre contestato dai borgaresi, soprattutto per le difficoltà di convivenza tra pendolari e nomadi sulla navetta 69.  IN questo modo è iniziata la fase operativa per il superamento dei campi Rom a Torino. Alle operazioni hanno assistito la sindaca di Torino Chiara Appendino, il prefetto Renato Saccone, il questore Francesco Messina, il capitano dei carabinieri Andrea Iannucci, comandante della Compagnia Oltre Dora, il comandante della Polizia Municipale Emiliano Bezzon, gli agenti del reparto informativo minoranze etniche, il personale del commissariato della Polizia di Stato di Madonna di Campagna, gli assessori comunali all'Ambiente, al Welfare e alla Polizia Municipale. Si passa dalle parole ai fatti speriamo concreti dopo tanti, troppi anni di inerzia.
"Il comune di Torino sta mantenendo gli impegni assunti. - commenta Il Movimento cInquestelle borgarese, che qualche mese fa aveva organizzato un incontro a Borgaro per discutere della spinosa questione -  I mesi di ritardo non sono assolutamente imputabili a disinteresse, come volutamente riportato da parte di alcuni amministratori in pubbliche dichiarazioni. Far convergere in modo sinergico varie entità istituzionali quali la prefettura,la questura, l'Ordine dei Carabinieri, la Polizia Locale non è banale, ma ora si inizia il percorso per riportare in sicurezza e legalità l'accampamento di Strada dell'Areoporto".