Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 21 marzo 2018

Bando Europeo per fornire ai cittadini WI-FI gratuito nelle aree pubbliche




Wi-fi gratuito per i cittadini e visitatori in piazze, parchi, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutti i paesi europei.
Silvia Cossu
E’ la finalità dell’iniziativa WiFi4EU della Commissione Europea. Un progetto che può contare su 120 milioni di euro a bilancio tra il 2017 e il 2019, destinati all’installazione di apparecchiature per il wi-fi all’avanguardia nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio: internet senza fili, gratuito e per tutti, insomma. Grazie all’iniziativa della Commissione Europea verranno coperte le spese per l’attrezzatura e l’installazione di dispositivi degli hotspot wi-fi, mentre
i beneficiari si impegnano a pagare la connettività, ossia l’abbonamento a internet, oltre alla manutenzione delle attrezzature per offrire connettività di alta qualità per un periodo di almeno tre anni. 
Anna Merlin
Il buono WiFi4EU prevede un importo fisso di 15mila euro per ciascun comune. Le amministrazioni che ricevono il buono devono selezionare le aree di aggregazione pubblica in cui saranno installati i punti di accesso alla rete.
Il bando, al quale potranno partecipare esclusivamente i comuni, sarà pubblicato il 15 maggio alle 13, ora dell’Europa centrale.

Per potervi partecipare le amministrazioni comunali dovranno registrarsi sul portale appositamente dedicato all’iniziativa: https://www.wifi4eu.eu/#/home dove, oltre a tutte le informazioni utili, si può consultare la lista dei Comuni eleggibili per l’Italia.

“Ci auguriamo che questa possibilità di fornire un servizio utile e oggi indispensabile a tutti i cittadini sia presa in considerazione dai comuni della Città metropolitana – sostengono le consigliere delegate ai Rapporti con il territorio, Silvia Cossu e alla Comunicazione istituzionale, Relazioni e progetti europei ed internazionali Anna Merlin –. Proprio oggi invieremo ai sindaci del nostro territorio una lettera per presentare l’iniziativa e il bando a cui potranno partecipare”.