Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 18 marzo 2018

Caselle, Consegnata ai neodiciottenni la Costituzione

Sono stati appena una ventina, su 150, i ragazzi nati nel 2000 che ieri, sabato 17 marzo, hanno ritirato la Costituzione. "Un giorno non scelto a caso - ha spiegato il sindaco Luca Baracco - perchè il 17 marzo è la festa dell'unità d'Italia". Credere sempre e comunque nel valore delle istituzioni "perchè sindaci e assessori passano, ma le istituzioni restano un punto fermo"  è stato il messaggio del sindaco. Decisamente pieno di energia e di empatia il messaggio lanciato con la consueta  verve dall'assessora ai giovani, Erica Santoro che ha invitato i ragazzi presenti nella sala consigliare a divertirsi, ma anche a imparare a prendersi le responsabilità e lavorare per il proprio paese. Essere leader e non semplici follower come ha ben spiegato il video trasmesso dall'Informagiovani. Nel corso dell'incontro sono anche intervenuti i presidenti di Avis e AIdo per invitare i neodiciottenni ad avvicinarsi a queste associazioni di volontariato. E, ci ermettiamo alle tante altre che operano sul territorio di Caselle e che sostengono e animano la comunità dal punto di vista del volontariato, ma anche culturale e sociale. E come disse il giorno del suo insediamento alla Casa Bianca, il presidente John Fitzgerald Kennedy "non chiederti cosa il tuo paese può fare per techiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese", anche questi giovani cittadini porsi lo stesso quesito e avvicinarsi alle istituzioni "noi siamo qui ad aspettarvi" - ha ancora detto Santoro e ha aggiunto "non limitatevi a dire questo non mi piace, questo non va. Venite da noi e diteci cosa volete cambiare e come".