Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

giovedì 15 marzo 2018

Caselle, Sono una decina i bimbi non vaccinati che dovranno mettersi in regola entro il 30 marzo. Pena l'esclusione dai servizi scolastici




A Caselle i bimbi dell'Istituto Comprensivo non vaccinati sono una decina. Dovranno mettersi in regola entro il 30 marzo. L'Asl To4 comunica che per l’anno scolastico sta completando l'invio ai dirigenti scolastici degli elenchi dei bambini di età 0-6 anni non in regola con gli obblighi vaccinali, fascia d’età per la quale è prevista l’esclusione dall’accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia. Nel contempo, l’azienda sanitaria è disponibile a concordare in tempi brevi con i loro genitori, fino al 30 marzo 2018, una seduta vaccinale straordinaria dedicata. E' sufficiente telefonare ai numeri: sede di Caselle: 011 9976719; sede di Caluso: 011 9893835; sede di Cuorgnè: 0124 654138; sede di Settimo Torinese: 0118212339 o 0118212367.
Loredana Meuti
Ecco alcuni dati: il numero di residenti sul territorio dell’ASL TO4 di età compresa tra 0 e 6 anni è pari a 24.562; di questi, il numero di coloro che non erano in regola con le vaccinazioni al 31 luglio 2017 era pari a 2.722. A oggi, il numero dei bambini che frequentano gli asili nido o le scuole dell’infanzia e che non sono in regola con le vaccinazioni è di 480 unità, anche se si hanno situazioni variegate tra loro (possono mancare da una a molte vaccinazioni). La dirigente scolastica di Caselle, Loredana Meuti spiega: "oggi, giovedì 15 marzo ho inviato la lettera a tutte le famiglie interessate che avranno 20 giorni di tempo per mettersi in regola. Devo dire che non stiamo parlando di famiglie no vax, ma di genitori preoccupati per i loro figli. Temono allergie e chiedono maggiori informazioni ed eventuali analisi gratuite preventive per capire se i loro bambini possono essere insofferenti a qualcosa. Analisi che se fatte privatamente costano parecchio".