Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 22 aprile 2018

Festa della Liberazione a Caselle e Mappano


L'edizione 2017 a Mappano
Ogni anno il 25 aprile si celebra la festa della Liberazione. Una festa dedicata al ricordo per la fine del nazifascismo, nelle ultime fasi della Seconda guerra mondiale. L’occupazione tedesca e fascista in Italia non terminò in un solo giorno: il 25 aprile è, però, la data simbolo, perché quel giorno del 1945 coincise con l’inizio della ritirata da parte dei soldati della Germania nazista e di quelli fascisti della Repubblica di Salò da Torino e Milano. La scelta della data del 25 aprile come “festa della Liberazione” fu fatta poco meno di un anno dopo, il 22 aprile del 1946, quando il governo italiano provvisorio – il primo guidato da Alcide De Gasperi e l’ultimo del Regno d’Italia – stabilì con un decreto che il 25 aprile dovesse essere “festa nazionale”. E, ogni anno i Comuni organizzano diverse manifestazioni. A Mappano l’amministrazione comunale prevede alle 9 la messa in ricordo dei caduti; alle 10,15 il ritrovo in Comune e l’esibizione del corpo bandistico Giuseppe Verdi di Torino, diretto dal maestro Filippo Crisci che accompagnerà la manifestazione; alle 10,40 partenza del corteo verso il monumento ai caduti per il consueto omaggio floreale, i saluti del sindaco Francesco Grassi e la commemorazione ufficiale di Angelo Boccalatte del Comitato provinciale ANPI; a seguire aperitivo offerto dall’associazione commercianti “Viviamo Mappano” e distribuzione di materiale informativo a cura dell’ANPI. A Caselle alle 9 ritrovo in piazza Europa; alle 9,15 omaggio ai caduti di tutte le guerre; alle 9,30 messa nella chiesa di Santa Maria; alle 10,15 corteo al Giardino della Libertà di via Suor Vincenza, cerimonia ufficiale e orazione del sindaco Luca Baracco; alle 14,30 ritrovo in piazza Falcone per “Una bicicletta per la libertà di ieri e di oggi”, un percorso ciclo-culturale, storico e di riflessione per le vie di Caselle; alle 16,30 termine della manifestazione in piazza Resistenza dove sarà offerto a tutti i partecipanti il “pasto partigiano”; in conclusione orazioni dell’onorevole Rocco Larizza e dell’assessora alla cultura di Caselle, Erica Santoro.

Il 25 aprile a Caselle