Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

domenica 1 aprile 2018

Leini, l'Alveare raddoppia l'utenza



«A Leini non era presente un servizio simile, in grado di distribuire i prodotti pubblicamente, tramite Facebook. E quindi mi sono mobilitata io». A dirlo, Federica Chianale, proprietaria del negozio di prodotti artigianali di origine piemontese e bio “Bel Babiot”, in Piazza Vittorio Emanuele. Così, ha dato vita in poco tempo al suo “Alveare”. L’idea è nata guardando su internet un progetto del Politecnico. Attingendo ad una piattaforma, si possono selezionare i prodotti freschi che si desiderano con un solo clic della tastiera. Il tutto è molto semplice e rapido. Non ci sono code alle casse, i prodotti sono sempre disponibili e si possono scegliere e ritirare al negozio. La piattaforma predilige che si scelgano sempre nuovi prodotti, proprio per ampliare la scelta. I prodotti freschi transitano solo in negozio perché al suo interno sono esposti prodotti confezionati come saponi, deodoranti, creme che rischierebbero di contaminare il cibo. Il prodotto fresco viene, quindi, distribuito ai clienti durante la giornata, confezionato e riposto in appositi frigo da trasporto. Le aziende che collaborano con l’Alveare Bel Babiot, sono numerose: “Good, sano e giusto”, che produce pasta fresca a Rivoli; “Mirbì”, mirtilli biologici freschi e trasformati a Moncrivello; “Azienda Agricola San Sebastiano” di San Francesco al Campo; “Domus Equi” azienda agricola a Chieri; “Azienda Agricola Bubot” antipasti, composte e tanto altro di Moransengo; “Azienda agricola Michela Alessandro”, vendita ortaggi di Agliè; “Caseificio Passiatore s.r.l” che produce formaggi di latte vaccino a Foglizzo; la “Cooperativa Agricola Casne”, che vende e produce carne e salumi a Volpiano, e “Cecì-nè”, semilavorati a base di farina di ceci. I produttori locali rientrano nel raggio di 250 chilometri, mentre i produttori straordinari, oltre questa distanza, partecipano solo una volta al mese, a rotazione sulla base di un calendario precedentemente stilato in modo da avere sempre, una volta al mese, una vendita speciale. I clienti dopo aver ricevuto la mail, scelgono i prodotti e li ordinano online. La spesa è completamente su misura del cliente. I prodotti possono essere inseriti o eliminati: il pagamento si effettua online e rimane sospeso fino a quando l’Alveare non distribuisce tutti i prodotti. Se il cliente non ritira la merce nel giorno della consegna, il fornitore è comunque pagato. Il carrello rimane aperto dal giovedì al lunedì, e i prodotti possono essere ritirati il mercoledì. Il ritiro dei prodotti speciali non è immediato, avviene dopo quindici giorni, tutti i mercoledì tra le 18.30 e le 19.30, per dare la possibilità al produttore di organizzarsi ed essere presente al negozio per eventuali proposte o domande. «È davvero un bel sistema, ben studiato. La piattaforma è molto disponibile perché trova una soluzione ad ogni problema. All'inizio è stata dura: non riuscivamo a trovare persone disponibili ad iscriversi all’Alveare. Adesso dall’inaugurazione abbiamo raddoppiato i clienti online», ha aggiunto. Sulla piattaforma sono presenti delle tessere regalo di valori diversi, che hanno validità annuale e si possono utilizzare in qualsiasi Alveare. L’Alveare Bel Babiot, a Leini, è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30: il venerdì orario continuato dalle 10 alle 19, mentre il martedì è chiuso. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 011/9973223.
                                                                                                                                        Flavia Sandrone