Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

lunedì 9 aprile 2018

Maratona alpina di Val della Torre: una sfida alla fatica sul crinale tra le Valli Casternone, di Susa e di Viù


È una gara in cui tutti sono vincitori. La prima e vera sfida, infatti, è arrivare al traguardo, sopportando fatica, caldo o freddo, a seconda della situazione meteorologica. Perché può capitare di correre sulla neve o essere “arrostiti” dal sole primaverile che in quota è forte. La sfida per l’undicesima edizione della Maratona Alpina di Val della Torre è partita e l’appuntamento è per domenica 15 aprile. La manifestazione è organizzata dall’associazione Sportinsieme, in collaborazione con l’assessorato comunale allo sport e con il gruppo locale dell’ANA, i volontari AIB, il CAI, il Gruppo cinghialai del Ponte, la Pro Loco e la Croce Rossa.
L’evento è patrocinato dalla Città Metropolitana e propone una corsa di 42 chilometri in montagna, con 2mila 600 metri di dislivello  e quota massima ai 1601 metri del monte Arpone. Si corre sulla cresta montuosa che divide la Val Casternone, la Valle di Susa e quella di Viù, ai confini tra i territori dei Comuni Val della Torre, Givoletto, Varisella, Viù, Rubiana, Almese, e Caselette. Partenza e arrivo della maratona sono al palazzetto dello sport “Dottor Umberto Barera”  a Val della Torre, mentre la mezza maratona di 22 chilometri si concluderà al Colle del Lys, dopo aver superato 1.550 metri di dislivello e toccato la quota più alta ai 1.374 metri del Colle Lunella.
Gli organizzatori si sono posti l’ambizioso traguardo di raggiungere quota 300 partecipanti: non è poco, considerando che il percorso è veramente impegnativo e che nel 2017 solo in 180 se la sono sentita di affrontarlo. Proprio la severità e la lunghezza del tracciato impongono agli organizzatori di dislocare cinque postazioni fisse per il controllo e il ristoro dei partecipanti e un servizio “scopa” per raccogliere chi si trovasse in difficoltà. Tutte le postazioni saranno collegate via radio e alcune saranno dotate di rilevatori elettronici per il cronometraggio.
L’iscrizione alla maratona o alla mezza maratona costa 30 euro dal 1° aprile in avanti. La quota di iscrizione alla mezza maratona comprende il rientro dal Colle del Lys con mezzi dell’organizzazione. Possono iscriversi coloro che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e siano in possesso del certificato medico agonistico in corso di validità. Ci si può iscrivere sul portale Internet www.sportinsieme.net oppure su www.wedosport.net. L’iscrizione è possibile anche al palasport di Val della Torre in Via Givoletto 3, dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 19.
Il ritrovo dei partecipanti alla maratona avverrà a partire dalle 6,30 di domenica 15 aprile, per la consegna dei pettorali, un briefing di illustrazione del percorso e delle modalità di svolgimento della manifestazione e per la punzonatura dei pettorali. La partenza è fissata per le 8, con qualsiasi condizione meteo. Sarà eventualmente l’organizzazione a modificare successivamente il percorso o a sospendere la manifestazione per cause di forza maggiore o impercorribilità del tracciato. Il tempo massimo di percorrenza è di undici ore per la maratona e cinque per la mezza maratona.
All’arrivo al palasport di Val della Torre sarà offerto un ristoro. Al Colle del Lys ci sarà uno spogliatoio a disposizione dei partecipanti alla mezza maratona, che potranno inviare al traguardo le loro borse, chiuse e identificate, con indumenti o altro materiale. Lungo il tracciato saranno istituiti punti di controllo, dove addetti dell’organizzazione monitoreranno il passaggio degli atleti.  Oltre ai premi al vincitore assoluto e ai primi tre classificati in campo maschile e in campo femminile, sarà assegnato il V Trofeo Paolo Da Via all’atleta che passerà per primo al traguardo volante del Colle Lunella.