Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

martedì 17 aprile 2018

Traffico illegale di specie protette. Violazione della “Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione”, sequestri e una denuncia




Nel corso di un’operazione su un presunto traffico illegale di animali esotici e specie protette minacciate di estinzione, i carabinieri di Rivoli, in collaborazione con i colleghi della forestale, hanno perquisito la casa di un 46enne di Rivoli alla ricerca di elementi probatori di un suo coinvolgimento in un giro nazionale e internazionale nel settore nel traffico illegale di specie protette. Durante il sopralluogo, i militari hanno trovato e sequestrato, 10 tartarughe prive della certificazione e  hanno sequestrato 1 esemplare di Qeochelone Sulcata, 3 di Testudo Graeca e  6  di Testudo Hermanny. 
Gli animali, in buono stato di salute, sono stati affidati in custodia giudiziale all’indagato.  L’uomo ha detto che si tratta di regali da parte  di conoscenti e amici mentre – ha precisato - la Qeochelone Sulcata l’ha acquistata 12 anni fa in un negozio di Torino. Il 46enne è stato denunciato per detenzione di animali esotici senza certificazione. 
La convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione è stata firmata a Washington nel 1973 e ha lo scopo di regolamentare il commercio internazionale di fauna e flora selvatiche in pericolo di estinzione. Riguarda il commercio di esemplari vivi o morti, o solo parti di organismi o prodotti da essi derivati, mirando a impedire lo sfruttamento commerciale delle specie in pericolo (prima causa di estinzione, seguita dalla distruzione dell' habitat).