Periodico di vita e cultura locale a cura dell'associazione PAROLE & MUSICA onlus.

mercoledì 23 maggio 2018

Borgaro - Giornata della Legalità ha rinnovato un grande impegno !



Albero Caccia PizziniLegalità
IL Segno migliore della Giornata nazionale della Legalità che si può vedere a Borgaro è oggi 23 maggio  quell’aiuola vicino al giardino “Bruno Caccia” dove un albero e una bacheca sono i migliori testimoni dell’impegno che per mesi ha visto rinnovarsi quella collaborazione in rete tra l’associazione Parole e Musica onlus, il comune di Borgaro e la scuola media “Carlo Levi” . Un impegno ricco di pensieri quelli scritti dalle alunne e alunni delle seconde classi della Levi e appuntati o legati . Leggerli, ascoltarli sono sicuramente il più bel risultato di questa Giornata della Legalità. Sono pensieri sinceri, vivi e capaci di dimostrare che è giusto rivolgersi ai giovani che con la loro vivacità, creatività se messi alla prova in prima persona realizzano momenti che rimarranno nel tempo e li faranno crescere con l’idea del grande valore della Legalità e degli uomini e donne che si impegnano e che si sono impegnati per il rispetto delle regole e delle leggi contro tutte le mafie.  Una giornata di forte impegno per la legalità che è stata arricchita dagli interventi teatrali, con le parole di Giovanni Falcone e  Peppino Impastato, dell’insegnante di teatro del CDM Marta Di Giulio e ai quali hanno partecipato i ragazzi e le ragazze della Levi. Di Giulio ha intitolato la sua proposta teatrale “La Radio della Bellezza” un titolo accattivante e dirompente che ha appassionato tutti i presenti.  Come ha appassionato l’intervento di Simone Bongiovanni del gruppo di volontari che gestisce “Cascina Caccia” bene confiscato alle mafie a San Sebastiano Po che ha ricordato il giudice Bruno Caccia e l’impegno della Cascina invitando i ragazzi ha visitarla e a partecipare alle iniziative promosse in quel luogo bene confiscato alla famiglia dell’ndragheta dei Belfiore. Emozionata l’assessore Marcella Maurin anche per il grande impegno che ha sottolineato nei suoi interventi ha profuso il Comune di Borgaro per questo progetto e soprattutto per l’impegno nel progetto “Se Vuoi”. Nell’aula magna della scuola media “Levi”  è avvenuto il sorteggio della classe che parteciperà quest’anno  al progetto coordinato dalla Polizia di Stato con un viaggio a Palermo per il secondo anno consecutivo. Il sorteggio ha visto scegliere la classe 2 A . Prima di questo sorteggio il collegamento  con Palermo con uno dei poliziotti che accompagneranno gli studenti in questa esperienza Francesco Mongiovi  e le testimonianze  di alcuni degli alunni che hanno partecipato alla prima esperienza dello scorso anno. Finale con Marta Di Giulio e gli allievi e le allieve della Levi che nell’aula magna sulle note della nota canzone “Cento Passi” hanno anche loro “camminato” simbolicamente per la Legalità.


Simone Bongiovanni Cascina Caccia

Marta Di Giulio


Assessore Marcella Maurin

La gioia della Seconda A 

la testimonianza delle ragazze e ragazzi della 3 D
In collegamento con Palermo Francesco Mongiovi Progetto Se Vuoi 

Marta Di Giulio e i ragazzi della scuola media Levi

Camminata dei Cento Passi

Camminata dei CentoPassi